PRENDI 3 PAGHI 2 su tutti i nostri prodotti! Sconti fino al 33% usando il codice CIBDOL3

Pelle

La nostra pelle fa un ottimo lavoro nel proteggerci da infezioni, malattie ed agenti estranei. Ma anche il più forte protettore del nostro corpo ha bisogno di un po’ di aiuto per rimanere in condizioni eccellenti.

La chiave per prendersi cura della propria pelle non è solo capire come funziona, ma cosa possiamo fare per rafforzarne le difese.

Malattie comuni della pelle

Composta da tre strati (epidermide, derma ed ipoderma), la pelle è la prima linea di difesa del nostro corpo contro infezioni, microbi ed altri elementi dannosi. Ci aiuta anche a regolare la temperatura fornendo al contempo un senso cruciale: il tatto. Tutto sommato, la nostra pelle ha molte funzioni da dover assolvere, ed essendo l’organo più grande del nostro corpo, non sorprende che a volte faccia fatica a tenere tutto sotto controllo.

In situazioni in cui la pelle viene danneggiata od indebolita, possono manifestarsi numerosi tipi di condizioni. Se non controllate, queste condizioni indeboliscono l’ecosistema naturale della pelle, rendendo difficile ripristinare l’equilibrio di cui ha bisogno per apparire e sentirsi al meglio. Tuttavia, con la giusta routine e dei supporti per la cura della pelle, molte condizioni comuni restano solo temporanee.

Sebbene ci siano centinaia di possibili condizioni della pelle, alcune sono più diffuse di altre. Detto questo, diamo un’occhiata ai disturbi più comuni.

Cos’è l'eczema e cosa lo causa?

L’eczema, o dermatite atopica, è una condizione diffusa che causa chiazze di pelle pruriginosa, secca e screpolata. Anche se è più comune nei bambini, può verificarsi anche durante l’età adulta. Una delle cose peggiori è che lo stress, cosa che non manca da adulti, può esacerbare l’eczema!

Purtroppo, non esiste una cura nota per l’eczema, ma può andare via nel tempo. I ricercatori inoltre non sanno esattamente che cosa causi l’eczema, ma hanno evidenziato un elenco di possibili fattori scatenanti, tra cui:

• Allergeni/cibo
• Microbi
• Cambiamenti estremi di temperatura
• Stress
• Squilibrio ormonale
• Agenti irritanti

Fortunatamente, la maggior parte dei casi risulta lieve, ed i sintomi sono molto ben gestibili con il supporto di creme per l’eczema. La chiave è identificare i possibili fattori scatenanti e lavorare per ridurli o rimuoverli.

Cos’è l’acne e cosa la causa?

Nonostante sia sinonimo di adolescenza, l’acne può manifestarsi a qualsiasi età ed è una delle condizioni della pelle più comuni. L’acne si verifica quando i follicoli della pelle si ostruiscono a causa di cellule morte ed oli naturali, manifestandosi come punti bianchi, punti neri e brufoli. I sintomi più gravi includono anche noduli sotto la pelle e cisti.

A differenza dell’eczema, abbiamo un’idea migliore di ciò che causa l’acne, quindi la condizione risulta più facile da gestire. Tuttavia, alcuni fattori genetici possono contribuire alla gravità dell’acne. Indipendentemente dalla gravità, i possibili fattori scatenanti sono:

• Squilibrio ormonale
• Farmaci
• Stress
• Dieta

Lo squilibrio ormonale è un fattore scatenante comune, ed è in parte il motivo per cui l’acne è più frequente tra gli adolescenti. Anche la dieta è un fattore scatenante diffuso, ma probabilmente non gli alimenti che ti aspetteresti. Sarai felice di sapere che il cioccolato ed i cibi grassi non contribuiscono all’acne: i veri colpevoli sono i cibi ricchi di carboidrati.

Cos’è la psoriasi e cosa la causa?

Un’altra condizione della pelle prevalente tra gli adulti è la psoriasi. Con la psoriasi, le cellule si alterano, moltiplicandosi rapidamente fino a quando un accumulo di cellule morte si trova sopra la pelle normale. I sintomi si manifestano con pelle arrossata, ruvida ed irritata con scaglie bianche. La pelle è anche solitamente molto pruriginosa, creando molto disagio. Il disagio è aggravato dal fatto che le aree a rischio includono il cuoio capelluto, i gomiti e le ginocchia.

La psoriasi è un’altra condizione della pelle la cui causa esatta rimane un mistero. Tuttavia, tende ad essere una caratteristica di famiglia. Questo porta gli scienziati a credere che ci possano essere collegamenti ad un’anomalia genetica del sistema immunitario. Altri potenziali fattori scatenanti includono:

• Stress
• Farmaci (fra cui antimalarici e per la pressione del sangue)
• Tagli e rotture nella pelle
• Infezioni da streptococco

Nonostante non si conosca la causa esatta della psoriasi, sono disponibili molti trattamenti. La maggior parte sono creme ed unguenti specializzati, mentre alcuni casi gravi beneficiano di terapia della luce e programmi di steroidi.

Cosa sono le scottature solari e quali sono le cause?

Sebbene le scottature da sole non siano una condizione della pelle nello stesso senso dei casi evidenziati sopra, restano comunque eventi fin troppo comuni. Questa volta, sappiamo esattamente cosa causa le scottature: l’esposizione prolungata alla luce solare. Più specificamente, sono i raggi UV del sole che bruciano lo strato esterno della pelle, ma questo è solo il danno che possiamo vedere. I raggi UV possono anche danneggiare il DNA, causando cancro della pelle.

Sebbene la protezione dalla luce solare sia essenziale per tutti, non tutte le persone manifestano i sintomi alla stessa velocità. Il tipo di pelle, l’intensità del sole e la durata dell’esposizione hanno tutti un ruolo nella gravità della scottatura. I sintomi di solito richiedono alcune ore per manifestarsi e comprendono:

• Zone di pelle rossa
• Vesciche
• Spellatura e prurito

È importante notare che l’impatto delle scottature solari non si manifesta esclusivamente sulla pelle. La sovraesposizione può anche portare ad influenza, brividi, nausea e mal di testa. Ancora una volta, il sollievo si presenta sotto forma di creme, gel ed unguenti, ma la migliore cura per le scottature è la prevenzione!

Come mantenere la pelle sana

Una pelle sana ed equilibrata non solo è più resistente alle malattie ed ai disturbi, ma possiede anche un bell’aspetto ed offre una sensazione di benessere. Sebbene la nostra pelle di solito faccia un ottimo lavoro nel proteggerci, alcuni semplici cambiamenti nello stile di vita possono darle un valido aiuto, specialmente se i potenziali fattori scatenanti evidenziati finora sono inevitabili (stiamo parlando con te, caro stress).

Con questo in mente, esaminiamo rapidamente sei consigli pratici per prenderti cura della pelle.

1. Dai un po’ di amore alla tua pelle

Sembra semplice, ma con i fattori di stress della vita moderna (maggiori informazioni a breve su come gestirli) è fin troppo facile trascurare l’organo più grande del nostro corpo. Il lato positivo è che prendersi cura della pelle non deve essere per forza complicato. Esistono dozzine di modi semplici e pratici per avere e sentirsi una bella pelle, da una regolare esfoliazione, fino ad evitare sostanze chimiche aggressive, all’idratazione e all’uso di prodotti ipoallergenici.

2. Goditi una dieta equilibrata

Probabilmente non sarà una sorpresa, ma ciò che mangiamo quotidianamente ha un impatto significativo sulla salute della nostra pelle. Una dieta equilibrata ha una miriade di effetti positivi a seconda di ciò che si consuma. Se dovessimo consigliare alcuni alimenti, sarebbero gli omega-3 per aiutare contro la secchezza della pelle, l’olio d'oliva per una pelle dall’aspetto sano ed il tè verde per ringiovanire la pelle.

3. Favorisci un sonno riposante

Il sonno dà al nostro corpo il tempo di cui ha bisogno per riposarsi, ripararsi e ristabilirsi. Anche se puoi rimediare rapidamente ad alcune notti agitate con una routine completa di cura della pelle, la privazione cronica del sonno ha un impatto significativo sull’aspetto della pelle e sul suo invecchiamento. Se non ha il tempo per riposarsi e ripararsi, la nostra pelle è uno degli organi che mostra per primo la mancanza di sonno ristoratore. Cerca di dormire 7–9 ore e ti sentirai meglio dentro e fuori.

4. Limita l’esposizione alla luce solare

Ne abbiamo già accennato in precedenza. Troppa esposizione ai raggi UV ha un impatto negativo sulla pelle. Ciò non significa nascondersi in casa, poiché la luce solare è anche una fonte vitale di vitamina D, un composto essenziale per il benessere. Significa invece ripararsi dalla luce solare intensa usando creme solari, indossando indumenti protettivi ed evitando di esporsi durante le ore più calde della giornata.

5. Evita di fumare

Il fumo ha una miriade di effetti dannosi, non solo sulla pelle, ma su tutto il corpo. E proprio come la mancanza di sonno si manifesta anzitutto sulla nostra pelle, così fa il fumo. Il fumo non solo contribuisce alla formazione delle rughe, ma restringe i vasi sanguigni e danneggia l’elasticità della pelle. C’è anche da considerare un aumento del rischio di tumori della pelle. In breve, dovresti evitare del tutto di fumare.

6. Gestisci lo stress

Anche se a volte sembra più facile a dirsi che a farsi, tenere sotto controllo lo stress è un modo fantastico per prendersi cura della propria pelle. In effetti, la gestione dello stress è essenziale per il benessere fisico e mentale.

Sebbene l’approccio esatto possa variare da persona a persona, è importante riconoscere quando lo stress diventa cronico. Nel tempo, la sua pressione avrà un impatto negativo sulle nostre funzioni corporee, e la pelle sarà una delle aree più colpite. Che si tratti di parlare con un amico, tenere un diario o fare esercizio fisico regolare, è fondamentale trovare il tempo per praticare tecniche di riduzione dello stress.

Qual è la migliore routine per la cura della pelle?

Visto che “dai un po’ di amore alla tua pelle” è il numero uno della nostra lista, ha senso ora approfondire l’argomento. Una buona routine di cura della pelle è fondamentale per avere una pelle dall’aspetto sano, ma molte persone semplicemente non sanno da dove cominciare.

Sebbene ci siano migliaia di prodotti per la cura della pelle, avere una pelle dall’aspetto sano non deve essere complicato. Indipendentemente da ciò che usi, il seguente approccio in tre fasi non è solo il modo migliore per mantenere la pelle fantastica, ma funziona in tandem con i processi naturali della tua pelle.

Pulizia

La pelle è la prima linea di difesa del tuo corpo contro agenti inquinanti, polvere, oggetti estranei e praticamente tutto ciò con cui entri in contatto. Tuttavia, anche le barriere più solide hanno bisogno di una fase di recupero. La pulizia rimuove l’accumulo di elementi nocivi, in modo che la pelle possa incoraggiare la crescita di nuove cellule e costruire così una difesa più duratura.

Il primo passo in qualsiasi routine di cura della pelle dovrebbe sempre essere la pulizia, per rimuovere gli elementi nocivi dalla pelle e fornire la base perfetta per i due passaggi successivi: tonificazione ed idratazione.

Tonificazione

Con le fatiche della vita moderna ripulite via dalla pelle, abbiamo un accesso molto migliore al suo strato esterno: l’epidermide. Purtroppo l’epidermide è anche lo strato che mostra i segni del tempo e, nel corso del tempo, perde elasticità. Sebbene questa sia una parte naturale dell’invecchiamento, possiamo rallentare il processo adottando il giusto approccio, incoraggiando una pelle giovane ed elastica.

L’applicazione di un tonico rimuove le impurità più persistenti, con il vantaggio di penetrare più in profondità di un detergente. I tonici preparano anche la pelle per le creme idratanti (il terzo ed ultimo passaggio) mentre bilanciano il pH della pelle. Un tonico è un agente legante tra il primo e l’ultimo passaggio della cura della pelle: li rende più efficaci ed aiuta a ripristinare l’equilibrio della pelle.

Idratazione

Finora abbiamo concentrato la nostra routine sul ripristino del delicato equilibrio della pelle. Con la pelle preparata dalla pulizia e dalla tonificazione, l’idratazione aiuta a ripristinare l’umidità ed a mantenere la pelle nutrita.

Oltre ad una pelle elastica che si sente essere bella, essa sarà anche meglio preparata per affrontare contaminanti ed inquinanti. La pelle levigata ha meno posti in cui queste sostanze si possono depositare, mentre la pelle secca è un rifugio per gli oggetti estranei. Mantenere la pelle idratata aiuta anche a ridurre il prurito, un sintomo comune di eczema, psoriasi e scottature solari.

CBD per la pelle

CBD per la pelle

La chiave per una pelle sana è lavorare per migliorare le sue qualità naturali. Da una dieta equilibrata ad una routine di cura della pelle completa, tutto ciò che dobbiamo fare è lavorare a fianco della pelle, non contro di essa. Finora, la ricerca suggerisce che questo è esattamente il ruolo che il CBD svolge nella cura della pelle: lavorare dietro le quinte per rafforzare la pelle, non sovraccaricarla od interferire con i suoi processi.

L’interazione unica del CBD con il nostro sistema endocannabinoide (SEC) non è specifica solo per le aree interne come il sistema digestivo, immunitario e nervoso centrale. Anche la pelle ha una vasta rete di recettori cannabinoidi ed è quindi un ottimo candidato per creme, gel e prodotti di bellezza a base di cannabinoidi.

I prodotti a base di CBD non sono solo semplici da applicare, ma sono disponibili in una vasta gamma di formati. Trovare un prodotto adatto alla tua routine di cura della pelle è semplice, comodo e, soprattutto, un modo fantastico per potenziare il benessere della tua pelle.

In che modo il CBD influisce sulla pelle?

La ricerca è in corso, ma studi preclinici hanno studiato il potenziale del CBD di lenire le condizioni infiammatorie della pelle, proteggere dall’invecchiamento e ridurre la pelle arrossata e sensibile. E c’è anche l’effetto psicologico del CBD da considerare: il composto è allo studio per la sua possibile capacità di riduzione dello stress e dell’ansia.

La pelle è un organo influenzato non solo da fattori fisici, ma anche dal benessere mentale. Affrontare i sintomi fisici è solo una parte di una soluzione completa per la cura della pelle, soprattutto quando lo stress è un fattore scatenante importante nell’acne, nell’eczema, nella psoriasi e in decine di altre condizioni debilitanti della pelle.

Fortunatamente, la natura multiforme del CBD è una forza che può agire direttamente nel trattamento della pelle. Un organo complesso ha bisogno di una soluzione versatile! In combinazione con la sua assenza di tossicità, questo composto si sta dimostrando un potente alleato degli ingredienti e dei trattamenti già esistenti per la cura della pelle.

Pelle: Domande e Risposte

L’olio di CBD fa bene all’acne?
I primi studi sull’olio di CBD sono promettenti, ma l’acne è una condizione della pelle complessa che ancora non comprendiamo appieno. Le proprietà lenitive dell’olio di CBD possono supportare i programmi di trattamento esistenti.
L’olio di CBD può aiutare contro l’eczema?
Studi preclinici suggeriscono che la natura lenitiva dell’olio di CBD possa aiutare contro i sintomi comuni dell’eczema. La ricerca sui benefici del CBD è in corso.
L’olio di CBD aiuta la psoriasi?
Il supporto per la psoriasi si presenta tipicamente sotto forma di creme e unguenti. La ricerca evidenzia che la versatilità del cannabidiolo nei prodotti con olio di CBD può rivelarsi preziosa.
Il CBD può trattare le scottature solari?
Il miglior trattamento per le scottature solari è la prevenzione, ma se hai aree di pelle arrossata, secca o pruriginosa, le creme infuse di CBD possono aiutare. Gli studi sono in corso, e il CBD sta mostrando proprietà lenitive.
Il CBD fa bene alla pelle?
Il CBD funziona tramite speciali recettori presenti in tutta la pelle. Sebbene la ricerca sia ancora in corso, le prime indicazioni suggeriscono che il CBD possa aiutare a bilanciare il delicato ecosistema della pelle.
Di quale prodotto ho bisogno?
As Seen On: