Cos'è il Mircene?

Cos'è il Mircene?

Il mircene è il terpene maggiormente presente nelle varietà di cannabis occidentali.

Un ottimo risultato, considerando che la pianta produce nel complesso oltre 200 terpeni diversi. Il mircene genera aromi piacevoli ed effetti sedativi e rilassanti. La molecola è composta da due isopreni, ed è considerata quindi un monoterpene.

I cannabinoidi hanno monopolizzato l'attenzione degli scienziati per parecchio tempo. Recentemente, però, i ricercatori hanno iniziato a concentrarsi sui terpeni come il mircene. In base agli studi preliminari, queste molecole sembrano racchiudere interessanti effetti terapeutici.

Secondo la scienza, il mircene esibisce proprietà terapeutiche ed agisce in congiunzione con i cannabinoidi.

Scopriamo le caratteristiche del mircene ed analizziamo le scoperte scientifiche associate a questa molecola.

Aroma

Il mircene sprigiona un aroma di terra e muschio, simile a quello dei chiodi di garofano. Questa fragranza caratterizza i fiori di canapa e altre erbe medicinali ed aromatiche.

Si trova anche in

I sapori e gli aromi tipici del mircene sono presenti in diversi tipi di erbe e frutti. Mango, luppolo, timo e citronella contengono dosi elevate di mircene. Anche il rosmarino ne produce una quantità notevole—l'olio essenziale di rosmarino contiene circa il 12,4% di mircene.

Cos'è il Mircene?

Possibili effetti

Gli esperti studiano gli effetti terapeutici del mircene da decenni. Purtroppo, gli studi clinici al riguardo sono molto limitati. Non è possibile definire con esattezza l'azione o l'effetto del mircene sugli esseri umani.

Tuttavia, diversi test su cellule e cavie animali suggeriscono ciò che potrebbe emergere da eventuali studi su esseri umani.

Secondo i ricercatori, il mircene potrebbe svolgere un'azione sinergica con alcuni cannabinoidi, amplificando i loro effetti terapeutici. Questo fenomeno è definito “effetto entourage”. Il mircene potrebbe amplificare l'effetto antinfiammatorio del CBD, aumentare l'azione analgesica del THC e del CBD e potenziare l'effetto sedativo del THC.

Per ora, gli studi condotti sul mircene hanno evidenziato i seguenti effetti:

• Sedativi
• Analgesici
• Antinfiammatori
• Antiossidanti

Ricerca scientifica

Numerose testimonianze aneddotiche evidenziano gli effetti sedativi del mircene. Le varietà ricche di questo terpene sembrano generare sensazioni rilassanti e distensive. Uno studio pubblicato sulla rivista Phytomedicine conferma l'attendibilità di tali effetti.

Gli scienziati hanno somministrato diversi terpeni ad un gruppo di ratti per valutare gli effetti sul sonno e sul rilassamento muscolare. Il mircene ha generato effetti miorilassanti negli animali a dosi di 100 e 200mg/kg. Il terpene è riuscito anche ad aumentare la durata del sonno nei ratti mentre erano sotto l'influsso di barbiturici—farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale.

Secondo questi risultati, il mircene potrebbe generare effetti sedativi negli esseri umani. Tuttavia, è necessario svolgere indagini più approfondite su soggetti umani. Curiosamente, le varietà di luppolo ricche di mircene sono state usate come rimedio erboristico tradizionale contro l'insonnia.

Alcune indagini preliminari hanno individuato le proprietà analgesiche del mircene. Uno studio pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology ha evidenziato che il mircene può ridurre il dolore nei ratti sottoposti ad iniezioni. Gli scienziati hanno notato che la somministrazione orale di citronella fresca riduceva il dolore in modo dose-dipendente.

Essi hanno quindi distillato le foglie per ottenere l'olio essenziale della pianta. Successivamente, hanno inserito l'olio essenziale in una colonna di gel di silice per eseguire la cromatografia. L'esame ha evidenziato la prevalenza del terpene mircene nell'olio. Il test è stato eseguito nuovamente, usando solamente il mircene, che si è rivelato il principale ingrediente analgesico della citronella.

Gli scienziati hanno confrontato gli effetti antidolorifici del mircene con quelli della morfina. A differenza della morfina, il mircene non è associato allo sviluppo di tolleranza dopo iniezioni ripetute. Gli autori dello studio hanno concluso che il mircene potrebbe contribuire alla creazione di nuovi farmaci antidolorifici con meccanismi d'azione diversi da quelli dell'aspirina.

Il mircene sembra racchiudere anche effetti antiossidanti. Gli antiossidanti sono molecole che aiutano a proteggere le cellule dai danni al DNA. Essi contribuiscono a neutralizzare i radicali liberi, che provocano l'invecchiamento e la comparsa di malattie croniche.

Un articolo pubblicato su Food Control rivela che le genetiche ricche di mircene possiedono una maggiore capacità di cattura dei radicali liberi.

Di quale prodotto ho bisogno?
As Seen On: