About the author
Sources
Fonti

[1] WHO | cannabidiol critical review. https://www.who.int/medicines/access/controlled-substances/CannabidiolCriticalReview.pdf. Pubblicato nel 2018. [Fonte]

[2] Petrescu NB, Jurj A, Sorițău O, et al. Cannabidiol and Vitamin D3 impact on osteogenic differentiation of human dental mesenchymal stem cells. MDPI. https://www.mdpi.com/1648-9144/56/11/607. Pubblicato il 12 novembre 2020. [Fonte]

[3] Dietary supplements. U.S. Food and Drug Administration. https://www.fda.gov/consumers/consumer-updates/dietary-supplements. Pubblicato nel 2021. [Fonte]

[4] Food supplements. Food Safety. European Commission. https://ec.europa.eu/food/safety/labelling-and-nutrition/food-supplements_en. Pubblicato nel 2022. [Fonte]

[5] Alagbonsi IA, Olayaki LA. Role of oxidative stress in Cannabis Sativa-associated spermatotoxicity: Evidence for ameliorative effect of combined but not separate melatonin and Vitamin C. Middle East Fertility Society Journal. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1110569016300565. Pubblicato il 7 gennaio 2017. [Fonte]

[6] Omega-3 supplements: In depth. National Center for Complementary and Integrative Health. https://www.nccih.nih.gov/health/omega3-supplements-in-depth. Pubblicato nel 2018. [Fonte]

[7] Costello RB, Lentino CV, Boyd CC, et al. The effectiveness of melatonin for promoting healthy sleep: A rapid evidence assessment of the literature. Nutrition journal. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC4273450/. Pubblicato il 7 novembre 2014. [Fonte]

Back

Puoi consumare il CBD insieme ad altri integratori?

CBD supplements

Sebbene il CBD sia un degno integratore a sé stante, funziona bene in combinazione con integratori alimentari tradizionali? Continua a leggere mentre diamo un'occhiata ravvicinata alle possibili interazioni e scopri se combinare il CBD con gli integratori è sicuro.

Il CBD interagisce con gli integratori alimentari?

Sulla base della nostra attuale comprensione delle interazioni del CBD con gli integratori, il cannabinoide non sembra avere un impatto negativo sul corpo umano.[1] Naturalmente, dato che ci sono centinaia di vitamine, minerali ed enzimi, ciascuno dei quali sostiene il corpo in modi diversi, i ricercatori hanno ancora da esplorare ogni possibile interazione. Quindi, cosa succede se inizi a integrare gli elementi mancanti insieme al CBD?

Una revisione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha rilevato che “il CBD è generalmente ben tollerato, con un buon profilo di sicurezza”.[1] Hanno notato le potenziali interazioni farmaco-farmaco del CBD, ma ciò potrebbe non avere un impatto negativo su vitamine e minerali. D’altro canto, secondo la ricerca, potrebbe influenzare la loro efficacia in altri modi.[2]

Tuttavia, prima di andare avanti, facciamo un rapido passo indietro per spiegare le basi del CBD. Comprendere cosa intendiamo per integratori alimentari, insieme a come il corpo elabora il cannabidiolo, renderà più facile la comprensione delle potenziali interazioni.

Cos'è il CBD?

Il CBD proviene dalla specie Cannabis sativa L. ed è uno degli oltre cento cannabinoidi presenti all'interno della pianta. Questi cannabinoidi sono singolari poiché possono interagire con il corpo umano attraverso una vasta rete di recettori.

Attraverso questi recettori, i ricercatori stanno scoprendo continuamente i modi con cui il CBD ed altri cannabinoidi possono influenzare il benessere mentale e fisico.

Cosa sono gli integratori alimentari?

Le classificazioni variano leggermente, ma tutti gli integratori alimentari vengono monitorati e regolamentati dalla Food & Drug Administration (USA) o Commissione Europea (UE).[3][4]

Generalmente, entrambi i regolatori assegnano gli integratori alimentari alle seguenti categorie:

• Vitamine e minerali: Sostanze essenziali di cui il corpo umano ha bisogno per funzionare normalmente
• Botanico ed erboristico: Materiali vegetali, alghe, funghi o una combinazione di tutti e tre
• Aminoacidi: Un elemento essenziale per le proteine
• Enzimi: Proteine complesse che modulano le reazioni biochimiche nel corpo

Come puoi vedere, l'elenco dei possibili integratori alimentari è significativo!

Il legame tra il CBD e gli integratori alimentari: enzima CYP450

Ora, passiamo all'argomento essenziale di come viene elaborato il CBD. Affinché il corpo possa utilizzare il cannabidiolo, dovrà scomporlo in “pezzi” più piccoli e gestibili (chiamati metaboliti), un processo che si verifica nel fegato con l'aiuto di una famiglia di enzimi chiamata CYP450.

Infatti, la maggior parte delle sostanze passa attraverso questo processo, aspettando di essere “ridotte” dal CYP450 prima di essere introdotte nel flusso sanguigno (questo include vitamine, minerali ed alcuni farmaci).

Tuttavia, il CBD è in qualche modo un valore anomalo, poiché influisce anche sulla velocità o sulla lentezza del CYP450, distogliendo l'attenzione degli enzimi da altre sostanze. Ciò potrebbe significare che le vitamine e minerali rimarranno nel corpo per più o meno tempo rispetto al solito (a seconda dell'impatto del CBD).

Potrebbero esserci casi in cui questa interazione è benefica per gli integratori alimentari, ma come sottolinea l'OMS, molti farmaci non rispondono bene all'interruzione.

Va bene combinare il CBD con altri integratori?

Sebbene sia importante peccare per eccesso di cautela, ciò che sappiamo finora sul CBD indica che non dovrebbe interagire negativamente con determinate vitamine e minerali.

Anzi, come evidenziato in un esame del 2017 dell'estratto di Cannabis sativa, della melatonina e della vitamina C, l'interazione può presentare esiti favorevoli.[5] In questo scenario, il CBD sembra funzionare insieme a sostanze provenienti da due distinte classificazioni di integratori alimentari.

Tuttavia, interazione o meno, è fondamentale trovare integratori che si abbinino al tuo stile di vita. Con questo in mente, abbiamo delineato come diversi integratori popolari potrebbero entrare in sinergia con il CBD.

Omega-3 e CBD

Al momento, non ci sono interazioni note tra CBD ed integratori di olio di pesce omega-3.[6] Inoltre, se scegli una formula con CBD ed olio di semi di canapa, potresti non aver nemmeno bisogno di integratori di olio di pesce aggiuntivi. Il motivo? Perché i semi di canapa sono naturalmente ricchi di omega-3 e omega-6 (1:3). L'olio di semi di canapa ha anche un sapore più nocciolato che molte persone preferiscono rispetto ai tradizionali prodotti di CBD a base di olio d'oliva.

Vitamina D3 e CBD

Anche se la maggior parte delle persone mantiene sani livelli di vitamina D3 attraverso l'esposizione alla luce solare, l'integrazione può diventare importante durante l'inverno o tra le persone con carenze di calcio.

Un piccolo numero di ricerche suggerisce un legame benefico tra la vitamina D3 e il CBD, ma l'entità di questa interazione è ancora oggetto di studio.[2] Con un'analisi più approfondita, la combinazione potrebbe avere implicazioni di vasta portata.

Melatonina e CBD

La melatonina (un ormone naturale) è fondamentale per mantenere il ciclo sonno-veglia del corpo. L'aumento dei livelli di melatonina indica al corpo che è ora di andare a dormire, ma un ritmo di sonno instabile, dispositivi elettronici e stress possono tutti interrompere questo processo.

È qui che entrano in gioco gli integratori di melatonina e CBD. Non sembra esserci un'interazione negativa tra i due, il che significa che molte persone possono beneficiare dell'ampia influenza del CBD insieme alla capacità della melatonina di aiutare ad addormentarsi più velocemente.[7]

È sicuro combinare il CBD con altri integratori?

Sebbene combinare il CBD con vari integratori sembri generalmente sicuro, non possiamo essere certi di ogni interazione. Quindi, introduci sempre le combinazioni in modo graduale. È anche importante valutare l'influenza di vari integratori rispetto alla natura specifica del CBD. Ad esempio, gli integratori alimentari che aumentano la concentrazione o la vigilanza possono essere in contrasto con la natura equilibrante del CBD.

Infine, come abbiamo già evidenziato, gli integratori alimentari, il CBD o qualsiasi altra sostanza esterna non sostituiscono uno stile di vita sano e attivo. Tuttavia, quando trovi piccole lacune nel benessere che devono essere affrontate, è qui che una combinazione di integratori alimentari e CBD può aiutare.

Hai interesse nelle combinazioni di integratori sopra elencate? In tal caso, dai un’occhiata al negozio Cibdol per scegliere tra una gamma di formule. Oppure, scopri di più sui benefici di vitamine, minerali ed ormoni come la melatonina visitando la nostra Enciclopedia del CBD.

Fonti

[1] WHO | cannabidiol critical review. https://www.who.int/medicines/access/controlled-substances/CannabidiolCriticalReview.pdf. Pubblicato nel 2018. [Fonte]

[2] Petrescu NB, Jurj A, Sorițău O, et al. Cannabidiol and Vitamin D3 impact on osteogenic differentiation of human dental mesenchymal stem cells. MDPI. https://www.mdpi.com/1648-9144/56/11/607. Pubblicato il 12 novembre 2020. [Fonte]

[3] Dietary supplements. U.S. Food and Drug Administration. https://www.fda.gov/consumers/consumer-updates/dietary-supplements. Pubblicato nel 2021. [Fonte]

[4] Food supplements. Food Safety. European Commission. https://ec.europa.eu/food/safety/labelling-and-nutrition/food-supplements_en. Pubblicato nel 2022. [Fonte]

[5] Alagbonsi IA, Olayaki LA. Role of oxidative stress in Cannabis Sativa-associated spermatotoxicity: Evidence for ameliorative effect of combined but not separate melatonin and Vitamin C. Middle East Fertility Society Journal. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1110569016300565. Pubblicato il 7 gennaio 2017. [Fonte]

[6] Omega-3 supplements: In depth. National Center for Complementary and Integrative Health. https://www.nccih.nih.gov/health/omega3-supplements-in-depth. Pubblicato nel 2018. [Fonte]

[7] Costello RB, Lentino CV, Boyd CC, et al. The effectiveness of melatonin for promoting healthy sleep: A rapid evidence assessment of the literature. Nutrition journal. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC4273450/. Pubblicato il 7 novembre 2014. [Fonte]

Author
Luke Sholl

Title/author.

Luke Sholl
Con oltre un decennio di esperienza come scrittore in ambito di CBD e cannabinoidi, Luke è un giornalista affermato, nonché il principale autore di articoli per Cibdol ed altre pubblicazioni a tema cannabis. Sempre impegnato a presentare contenuti autentici, basati su prove reali, ha esteso il suo interesse per il CBD ai settori del fitness, della nutrizione e della prevenzione delle malattie.
Luke Sholl

Title/author.

Luke Sholl
Con oltre un decennio di esperienza come scrittore in ambito di CBD e cannabinoidi, Luke è un giornalista affermato, nonché il principale autore di articoli per Cibdol ed altre pubblicazioni a tema cannabis. Sempre impegnato a presentare contenuti autentici, basati su prove reali, ha esteso il suo interesse per il CBD ai settori del fitness, della nutrizione e della prevenzione delle malattie.
Fonti

[1] WHO | cannabidiol critical review. https://www.who.int/medicines/access/controlled-substances/CannabidiolCriticalReview.pdf. Pubblicato nel 2018. [Fonte]

[2] Petrescu NB, Jurj A, Sorițău O, et al. Cannabidiol and Vitamin D3 impact on osteogenic differentiation of human dental mesenchymal stem cells. MDPI. https://www.mdpi.com/1648-9144/56/11/607. Pubblicato il 12 novembre 2020. [Fonte]

[3] Dietary supplements. U.S. Food and Drug Administration. https://www.fda.gov/consumers/consumer-updates/dietary-supplements. Pubblicato nel 2021. [Fonte]

[4] Food supplements. Food Safety. European Commission. https://ec.europa.eu/food/safety/labelling-and-nutrition/food-supplements_en. Pubblicato nel 2022. [Fonte]

[5] Alagbonsi IA, Olayaki LA. Role of oxidative stress in Cannabis Sativa-associated spermatotoxicity: Evidence for ameliorative effect of combined but not separate melatonin and Vitamin C. Middle East Fertility Society Journal. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1110569016300565. Pubblicato il 7 gennaio 2017. [Fonte]

[6] Omega-3 supplements: In depth. National Center for Complementary and Integrative Health. https://www.nccih.nih.gov/health/omega3-supplements-in-depth. Pubblicato nel 2018. [Fonte]

[7] Costello RB, Lentino CV, Boyd CC, et al. The effectiveness of melatonin for promoting healthy sleep: A rapid evidence assessment of the literature. Nutrition journal. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC4273450/. Pubblicato il 7 novembre 2014. [Fonte]

Di quale prodotto ho bisogno?
As Seen On: