Qual è il luogo migliore per conservare il CBD?

Il CBD è ormai entrato a far parte delle vostre vite, e lo assumete quotidianamente. Ma come fare per garantire che il CBD mantenga inalterate le sue proprietà con il passare del tempo, e resti utilizzabile il più a lungo possibile?

Conservare il CBD non è difficile, ma occorre tenere in considerazione tre importanti elementi: solo così il vostro CBD potrà mantenere intatte le sue caratteristiche. Questi tre fattori sono temperatura, luce e aria. Esamineremo ciascuno di essi, e spiegheremo come proteggere il CBD dai segni del tempo.

Temperatura: qual è la temperatura di conservazione ideale?

Prima di analizzare in che modo la temperatura influisce sulla decomposizione del CBD, dobbiamo comprendere meglio come si scompone il CBD. Il CBD si disgrega quando i legami che tengono unite le molecole si deteriorano, producendo altre molecole.

Le temperature elevate sono uno degli elementi che può danneggiare questi legami molecolari. Il CBD dovrebbe essere conservato a temperature inferiori a 21°C o, meglio ancora, in frigorifero. Per una conservazione a lungo termine, il congelatore è una buona soluzione. Tuttavia, ovviamente, non è consigliabile congelare e scongelare ripetutamente il CBD, se esso viene consumato regolarmente.

Luce: un bene o un male?

Per comprendere in che modo la luce può alterare il CBD, dobbiamo capire come è fatta la luce stessa. La luce visibile rappresenta solo una porzione dell'intero spettro elettromagnetico. Le onde elettromagnetiche sono attorno a noi, ma noi siamo in grado di vederne soltanto una parte. I raggi solari fanno parte dello spettro visibile, ma contengono anche raggi non percepibili dall'occhio umano: i raggi infrarossi e i raggi UV.

I raggi UV sono raggi ad alta intensità oltre il violetto, ultimo colore dello spettro visibile (da qui il termine "ultravioletto"), e sono noti per i loro effetti destabilizzanti sulle molecole organiche. I raggi UV sono i responsabili degli effetti dannosi del sole, e sono proprio essi a decomporre le molecole di CBD. Per proteggere il CBD da questa azione distruttiva, conservatelo in un luogo buio, come un armadio o un frigorifero.

Aria: il CBD ha bisogno di respirare?

L'aria contiene numerose molecole che possono interagire con il CBD: azoto, ossigeno, anidride carbonica e argo. In questo caso l'ossigeno è la sostanza più pericolosa. L'ossigeno può interagire con il CBD, dando origine alla cosiddetta ossidazione. Il CBD esposto all'ossigeno si decompone molto più rapidamente rispetto al CBD tenuto in un contenitore sigillato. Abbiate cura del vostro CBD e conservatelo in un recipiente ermetico.

Dove conservare i vari prodotti contenenti CBD?

Il luogo più adatto per conservare i prodotti contenenti CBD dipende dal prodotto stesso. Analizzeremo diverse ipotesi e confronteremo le varie soluzioni di conservazione.

• Olio di CBD

Dovreste conservare il vostro olio di CBD in un luogo fresco o freddo, protetto dai raggi UV, e con una minima esposizione all'aria. Se volete conservarlo per più di qualche settimana, tenetelo in frigorifero.

• CBD in capsule

Le capsule al CBD sono simili all'olio, ma con alcune differenze: a differenza dell'olio, le capsule possiedono uno strato protettivo contro gli agenti esterni, tra cui l'aria.

I produttori di tali capsule possono andare fieri della loro creazione, ma molte capsule possono ancora essere esposte agli agenti atmosferici dopo l'acquisto. Se volete prolungare la loro durata, conservatele in un recipiente a chiusura ermetica. Le capsule possono essere conservate a temperatura ambiente, all'interno di armadi, cassetti o credenze.

• Integratori liquidi: CBD con vitamine, melatonina, ecc...

Gli integratori liquidi contenenti CBD e altri ingredienti vanno conservati in recipienti sigillati, in un ambiente fresco, al riparo dalla luce e dai raggi UV. Per maggiore sicurezza, è consigliabile tenerli in frigorifero.

• Creme al CBD

Quasi tutte le creme contenenti CBD possiedono un imballaggio appositamente progettato per una conservazione ideale. Ad ogni modo, questi prodotti dovrebbero essere conservati in luogo fresco, buio e asciutto per mantenere integri tutti i componenti.

Come conservare il CBD—conclusione

Se seguirete i suddetti consigli per conservare il CBD, il vostro prezioso cannabinoide rimarrà fresco e potente più a lungo. Tenete sempre a mente i tre fattori: temperatura, luce ed aria, e non avrete problemi!

Di quale prodotto ho bisogno?