Qual è il posto migliore per conservare l'olio di CBD?

E dunque, l'olio di CBD è entrato nella vostra vita, diventando parte della vostra dieta quotidiana. Ma come fate ad assicurarvi che il vostro olio di CBD mantenga la sua integrità, rimanendo utilizzabile quanto più a lungo possibile? Continuate a leggere per scoprire tutto quello che c'è da sapere riguardo alla conservazione di olio, creme e integratori al CBD.

Come conservare l'olio di CBD

Conservare l'olio di CBD non è complicato, ma ci sono tre elementi fondamentali che dovete prendere in considerazione per aumentare il più possibile la durata di conservazione. Esamineremo ciascuno di essi, e parleremo di come potete proteggere il vostro olio di CBD per preservarlo nelle migliori condizioni possibili.

• Luce

Per capire in che modo la luce incida sul CBD, dobbiamo conoscere un minimo il modo in cui funziona la luce. La luce visibile costituisce una ristretta fascia di raggi sullo spettro elettromagnetico; queste onde sono costantemente attorno a noi, ma possiamo vederne solo una piccola parte. La luce del sole è piena di luce visibile, ma contiene anche dei raggi che si trovano oltre gli estremi dello spettro visibile: i raggi infrarossi e i raggi UV.

I raggi UV sono raggi ad alta intensità che si trovano all'estremità viola dello spettro visibile (da cui il loro nome: “ultravioletti”). I raggi UV non sono soltanto nocivi per la nostra pelle, ma contribuiscono anche in misura significativa alla degradazione del CBD. Per proteggere il vostro olio di CBD dalla degradazione dovuta alla luce, fate in modo di conservarlo in un luogo buio, come un armadio o il frigo.

• Aria

L'aria contiene una complessa miscela di molecole che possono reagire col CBD, fra cui azoto, ossigeno e anidride carbonica. Di queste tre, è l'ossigeno ciò che provoca i maggiori danni al CBD. L'olio di CBD dura notevolmente più a lungo se lo si tiene in un contenitore a chiusura ermetica.

• Temperatura

Le temperature elevate sono un altro fattore che può decomporre quelle importantissime molecole di CBD. Per preservarne l'integrità, bisognerebbe conservare l'olio al CBD al di sotto dei 21°C. Per una conservazione a lungo termine, congelarlo non è una cattiva idea e non arrecherà alcun danno al vostro olio al CBD. Detto questo, l'olio al CBD gode di una generosa durata di conservazione e, se avete intenzione di farne un uso regolare, congelarlo e scongelarlo non è molto pratico.

Si può conservare l'olio di CBD nel frigorifero?

Il frigo è uno dei posti migliori per conservare l'olio di CBD. È buio, freddo e chiuso ermeticamente. Le temperature più basse aiutano a preservare i terpeni e cannabinoidi essenziali, ma non stupitevi se il vostro olio comincia a separarsi. Se ciò si verifica, basta agitarlo vigorosamente prima di ogni utilizzazione. La separazione naturale a basse temperature non danneggia in alcun modo l'efficacia del CBD.

Quanto a lungo si può conservare l'olio di CBD?

L'olio di CBD è un prodotto deperibile, il che vuol dire che non durerà in eterno se non lo consumate. Tuttavia, se conservato correttamente, l'olio di CBD dovrebbe durare perlomeno sei mesi dopo l'apertura. L'olio resta utilizzabile anche dopo questo periodo di tempo, ma gli ingredienti attivi cominceranno a degradarsi.

Se sono passati più di sei mesi, l'olio di CBD comincerà a cambiare colore, diventando più scuro. È ancora sicuro da usare, ma potrebbe occorrervi una dose più elevata per ottenere gli stessi effetti. Tutti i prodotti di CBD di Cibdol recano stampata, sia sulla confezione che sul flacone stesso, una data entro cui il consumo è preferibile.

Qual è il modo migliore per conservare altri prodotti con CBD?

• Capsule di CBD

Le capsule di CBD contengono olio di CBD, ma presentano alcune differenze fondamentali per quanto riguarda la conservazione. A differenza dell'olio sfuso, le capsule di gelatina possiedono uno strato protettivo contro gli elementi, specialmente l'aria. Detto questo, se desiderate estendere la durata di conservazione delle vostre capsule, conservatele in un contenitore ben chiuso, a prova di luce. Generalmente si possono conservare le capsule al CBD a temperatura ambiente in armadi, cassetti, ecc.

• Integratori di CBD

Gli integratori liquidi che contengono CBD ed altri ingredienti dovrebbero essere conservati in un luogo fresco e buio, all'interno di recipienti ermetici e con protezione dai raggi UV; e per sicurezza, meglio metterli in frigo.

• Creme di CBD

La maggior parte delle creme al CBD sono fornite in una confezione destinata ad una conservazione a lungo o a medio termine. Vanno comunque conservate in un luogo fresco, buio e asciutto, in modo da preservarne al meglio i componenti.

Come conservare l'olio di CBD: conclusioni

Se seguite le indicazioni e i principi di cui sopra nella conservazione del CBD, il vostro adorato cannabinoide dovrebbe mantenersi fresco e potente per tutto il tempo che sarà necessario. Ricordate soltanto di tenere a mente temperatura, luce e aria, e sarete a posto!

Avete trovato il posto perfetto per conservare il CBD? Perché non visitare il negozio Cibdol per un'ampia selezione di oli, creme, integratori e prodotti di bellezza al CBD? Oppure, se ancora non avete ben chiaro cosa sia il CBD e come funzioni, troverete tutto quello che c'è da sapere nella nostra Enciclopedia CBD, una guida per principianti a tutto quello che riguarda il CBD.

Di quale prodotto ho bisogno?
As Seen On: