Published:

Updated:

Disturbi d'ansia: Tipologie, cause, sintomi e trattamenti

L'ansia è una reazione umana naturale. Tuttavia, se non viene tenuta sotto controllo, questa sensazione può generare rapidamente una serie di sintomi debilitanti. Proseguite la lettura per scoprire tutto ciò che c'è da sapere sull'ansia, le strategie per gestirla e il potenziale ruolo del CBD nei confronti di questo disturbo.

Cos'è l'ansia?

Ciascuno di noi può sperimentare episodi di ansia, ad esempio a causa di una scadenza lavorativa urgente, di problemi economici o familiari o in determinate situazioni sociali. L'ansia occasionale (inquietudine, disagio o turbamento) è una reazione assolutamente umana e normale. Tuttavia, se questa sensazione di disagio persiste nel tempo, può influire negativamente sulla qualità della vita di un soggetto.

Talvolta, le cause dell'ansia sono note e circoscritte. Molte persone, invece, sperimentano un senso di preoccupazione costante, senza essere in grado di individuarne i fattori scatenanti. In questi casi, l'ansia lieve può trasformarsi rapidamente in un disturbo d'ansia. I sintomi variano da un individuo all'altro, ma spesso includono diversi malesseri, fisici e mentali.

Tipi di Disturbi d'Ansia

L'ansia può manifestarsi in modi diversi da persona a persona, con disturbi di intensità variabile. I disturbi d'ansia più comuni sono:

• Disturbo d'ansia sociale
• Disturbo ossessivo compulsivo
• Ipocondria
• Disturbo da dismorfismo corporeo/dismorfofobia
• Disturbo d'ansia generalizzato

Tra tutti i disturbi legati all'ansia, il più diagnosticato è probabilmente il disturbo d'ansia generalizzato (GAD). Questa è anche una delle condizioni più difficili da trattare, poiché chi ne è affetto non riesce a determinarne con precisione le cause. L'angoscia associata al GAD è spesso incontrollabile, e può diventare quasi impossibile da gestire.

I disturbi d'ansia sono estremamente complessi, ma chi ne soffre non deve perdere la speranza. Esistono molti modi per trattare ed alleviare i sintomi dell'ansia, e il primo passo è proprio quello di individuare i fattori che scatenano tale reazione.

Perché emerge l'ansia

Secondo alcuni studi preliminari, i geni svolgono un ruolo importante nello sviluppo dei disturbi d'ansia. Tuttavia, le cause principali sono generalmente esterne e possono riguardare esperienze vissute durante l'infanzia, problemi di salute, assunzione di droghe o farmaci.

Per ogni potenziale fattore scatenante, di solito esistono diverse concause che contribuiscono allo sviluppo del disturbo. Gli esempi elencati di seguito descrivono alcune situazioni che potrebbero generare stati ansiosi.

Esperienze traumatiche durante l'infanzia

Un'esperienza traumatica vissuta in giovane età può influenzare i pensieri, le emozioni e la capacità del soggetto di gestire situazioni future. Purtroppo, il trauma infantile è una delle principali cause dei disturbi d'ansia e può includere abusi fisici o psicologici, perdita di un genitore, sensazioni di esclusione o abbandono.

Problemi di salute

I problemi di salute possono generare stati d'ansia, e le patologie croniche, o a lungo termine, spesso hanno un impatto debilitante anche sulla salute mentale del paziente. L'ansia è un disturbo comune nei soggetti affetti da condizioni psicologiche, poiché è sintomo di stress e depressione.

Droghe e farmaci

L'ansia può emergere anche dopo l'assunzione di droghe o farmaci. Alcuni tipi di psicofarmaci possono indurre ansia, ma tale condizione si verifica con maggiore frequenza in chi abusa di alcol o sostanze stupefacenti a scopo ricreativo. È importante sottolineare che anche alcuni alimenti (soprattutto quelli che contengono dosi elevate di zucchero o caffeina) possono favorire gli stati ansiosi.

Vita quotidiana

In alcuni casi, l'ansia può essere causata dai ritmi frenetici della vita moderna. Ogni giorno molte persone sono costrette ad affrontare situazioni difficili, come ritmi di lavoro stancanti, senso di solitudine o tristezza. Nella maggior parte dei casi, tali eventi suscitano un disagio lieve ma, se il problema persiste, i sintomi possono aggravarsi.

Meccanismo d'azione ed effetti dell'ansia

Come molte altre condizioni psicologiche, l'ansia si manifesta con una serie di sintomi, a livello fisico e mentale. Ogni disturbo d'ansia è diverso dall'altro, e la gravità e durata dei sintomi variano in base alla situazione.

Sintomi fisici dell'ansia

I sintomi fisici dell'ansia includono:

• Tensione muscolare
• Palpitazioni
• Sudorazione eccessiva, tremori o brividi
• Difficoltà a respirare (respiro affannoso)
• Stanchezza costante

Quasi tutti i sintomi fisici dell'ansia tendono ad emergere in condizioni estreme, o come reazione ad un fattore scatenante (una situazione o un oggetto che suscitano ansia). Sfortunatamente, molte persone temono che i sintomi si ripresentino in futuro, e ciò scatena un circolo vizioso che alimenta l'ansia. Evitando le situazioni che inducono ansia è possibile controllare i sintomi fisici nel breve periodo, ma questo può influire negativamente sulla qualità della vita dell'individuo.

Sintomi mentali dell'ansia

I sintomi mentali scatenati dall'ansia includono:

• Irrequietezza o nervosismo
• Difficoltà di concentrazione
• Sensazione di pericolo imminente
• Pensieri ricorrenti (preoccupazione costante)
• Paure irrazionali

I sintomi a livello mentale sono spesso difficilmente individuabili e, inizialmente, potrebbero essere meno intensi rispetto a quelli fisici. Tuttavia, è essenziale trattare i sintomi mentali, anche se lievi. Se non si interviene tempestivamente, l'ansia può aggravarsi e diventare difficile da gestire. Ma c'è una buona notizia: esistono alcuni semplici passaggi per tenere sotto controllo timori ed inquietudine.

Come gestire l'ansia

Di solito l'ansia si manifesta sotto forma di preoccupazioni, paure e turbamenti. Le tecniche per la gestione dell'ansia si concentrano prevalentemente sul controllo dei pensieri. Non esiste una guida definitiva per trattare l'ansia, ma le strategie indicate di seguito possono offrire un valido aiuto.

Fase 1: Riprendere il controllo

Il primo passo per gestire l'ansia consiste nel provare a interrompere la spirale di pensieri negativi o angoscianti. Appena i sintomi iniziano a manifestarsi, interrompete ogni attività e concentratevi. Fate dei respiri profondi, focalizzatevi sul momento presente. In questo modo, eviterete che il senso di angoscia si amplifichi e diventi incontrollabile.

Fase 2: Trovate la fonte

Mentre vi concentrate sul presente, cercate di individuare la causa del vostro stato d'ansia. Se non riuscite a trovare il fattore scatenante, provate a tenere traccia dei momenti in cui vi sentite preoccupati o spaventati. Annotare le vostre sensazioni su un diario o un quaderno vi sarà utile per risalire alle origini dell'ansia.

Fase 3: Pensiero positivo

Il più delle volte, l'ansia si manifesta in situazioni fuori dal nostro controllo, o quando immaginiamo circostanze catastrofiche, che potrebbero non verificarsi mai nella realtà. Invece di preoccuparvi di un evento non controllabile, concentratevi sui fatti concreti e le esperienze positive.

Ad esempio, se lo stato di salute di una persona a voi cara vi rende ansiosi, focalizzate l'attenzione sui momenti felici che avete trascorso insieme ad essa e su come vi sentite in sua compagnia.

Fase 4: Dedicatevi alle vostre attività preferite

A volte è semplicemente impossibile aggirare o superare una situazione che genera ansia. Ma, anche in questo caso, i sintomi possono essere tenuti sotto controllo. Se state per affrontare un evento problematico, provate a reindirizzare i vostri pensieri sulle attività che amate svolgere.

Che si tratti di dipingere, riordinare la casa, o guardare un film, qualsiasi attività capace di distogliere la vostra mente dall'ansia può rivelarsi estremamente utile.

Differenze tra stress e ansia

Ansia e stress possono generare sintomi simili, ma esistono alcune lievi differenze tra le due condizioni. Riconoscerle è essenziale, poiché i protocolli di trattamento possono variare, ed occorre adottare la migliore terapia possibile per ottenere risultati apprezzabili.

• Stress: Condizione che si manifesta con una gamma di sintomi a livello fisico e mentale, solitamente in reazione ad un evento scatenante esterno.

• Ansia: Sensazione di angoscia costante, che persiste anche in assenza di potenziali fattori scatenanti.

Sia lo stress che l'ansia possono manifestarsi con sintomi psicologici analoghi. Ad ogni modo, è importante puntualizzare che è possibile sviluppare ansia anche senza essere stressati.

Cos'è il CBD?

Il cannabidiolo (comunemente chiamato CBD) è una molecola totalmente naturale, estratta dalla canapa ad uso industriale. Questa sostanza si trova nei fiori della pianta, e deve essere sottoposta ad una complessa lavorazione prima di poter essere consumata.

Il CBD è potenzialmente in grado di influenzare il nostro benessere: per questo molte aziende produttrici si dedicano all'estrazione e alla purificazione di questo cannabinoide. Grazie alla sua particolare interazione con l'organismo umano, il CBD potrebbe condizionare il sistema nervoso centrale, immunitario e digestivo, nonché le funzioni ad essi collegate.

Il CBD potrebbe influire positivamente su alcune funzioni fisiologiche come l'umore, il sonno, il dolore e l'appetito. Di conseguenza, potrebbe essere apprezzato da chi desidera seguire un approccio naturale e privo di tossicità per migliorare il proprio benessere.

L'olio di CBD è efficace contro l'ansia?

Gli effetti dell'olio di CBD sull'ansia rappresentano un argomento di grande interesse per molti ricercatori e scienziati. Gli studi sono ancora in fase preclinica, ma i risultati ottenuti sembrano incoraggianti. Molte di queste ricerche esaminano l'influsso del CBD sui principali disturbi d'ansia. Tuttavia, l'ansia è una condizione molto complessa, associata ad un'ampia gamma di sintomi, ed è quindi necessario svolgere ulteriori indagini approfondite.

Fortunatamente, l'olio di CBD non genera sballo, pertanto può essere facilmente introdotto in una routine di benessere quotidiana. Con i suoi effetti bilanciati, il CBD potrebbe rivelarsi un ottimo alleato nella gestione dei sintomi fisici e mentali legati all'ansia.

Come assumere il CBD per gestire l'ansia

Se siete interessati ad assumere CBD per contrastare l'ansia, sappiate che esistono tantissime soluzioni per inserire questa molecola nella routine quotidiana. Per trarre il massimo beneficio dal CBD, consumatelo nei momenti in cui ne avete bisogno.

• Ad esempio, se sapete di dover affrontare una riunione di lavoro che vi rende ansiosi, assumete alcune gocce di olio di CBD al mattino. L'olio di CBD assunto per via orale impiega circa un'ora per entrare in circolo nell'organismo. Questo significa che produrrà i suoi massimi effetti proprio quando sarete a lavoro.

• In alternativa, se vi sentite ansiosi all'improvviso e non riuscite a capirne il motivo, provate a versare un po' di olio di CBD sotto la lingua, per un effetto più rapido e marcato. L'assunzione per via sublinguale consente al CBD di raggiungere direttamente il flusso sanguigno e di generare effetti nel giro di quindici minuti.

• Esistono molti altri metodi di somministrazione, come il CBD da vaporizzare, il CBD in capsule e le caramelle gommose al CBD. Tutte queste soluzioni offrono vantaggi e svantaggi per la gestione dell'ansia, a seconda dello stile di vita e delle specifiche esigenze. Vi consigliamo di sperimentare diversi prodotti contenenti CBD per trovare quello più adatto alle vostre necessità.

Come dosare il CBD per contrastare l'ansia

Quando si assume CBD per gestire l'ansia, il dosaggio è un fattore essenziale. In linea generale, minore è la concentrazione del prodotto, minori saranno gli effetti. Tuttavia, in alcuni casi sono sufficienti poche gocce di olio di CBD a bassa concentrazione per ottenere i risultati desiderati.

Non esiste una dose di CBD standard, poiché ogni persona reagisce in modo diverso alla sostanza e ciascun caso di ansia si manifesta con sintomi differenti. Di solito, sintomi particolarmente intensi richiedono dosi di CBD superiori.

Se è la prima volta che assaggiate il CBD, vi consigliamo di iniziare con piccole quantità di prodotto a bassa concentrazione e di aumentare la dose gradualmente. Lasciate che il vostro organismo si abitui alla sostanza, prima di aumentare la concentrazione o la frequenza di somministrazione.

Che stiate provando il CBD per la prima volta, o cercando di ottimizzare la vostra esperienza con il cannabinoide, Cibdol mette a vostra disposizione un calcolatore del dosaggio di CBD, appositamente ideato per rilevare la dose raccomandata, in base a diversi parametri.

Tali raccomandazioni vi permetteranno di iniziare al meglio il vostro viaggio verso il benessere, ma si tratta comunque di semplici raccomandazioni. Per qualsiasi domanda relativa all'assunzione o al dosaggio di CBD, consultate il vostro medico.

Possibili effetti collaterali del CBD

Il CBD è una sostanza naturale, totalmente atossica e priva di effetti inebrianti (non genera sballo). Tuttavia, in alcuni casi, questa molecola può generare alcuni effetti collaterali. Fortunatamente, si tratta di fenomeni di lieve entità, che svaniscono rapidamente.

• L'assunzione di CBD può causare episodi di stanchezza, nausea, vertigini e bocca secca. Occorre anche considerare la possibile interazione con alcuni farmaci soggetti a prescrizione.

Di solito i suddetti sintomi si attenuano velocemente ma, se non siete sicuri, potete interrompere l'utilizzo del CBD per alcuni giorni. Se state seguendo altre terapie farmacologiche, consultate sempre il vostro medico prima di assumere CBD.

Consigli per utilizzare l'olio di CBD contro l'ansia

Se ritenete che l'olio di CBD possa aiutarvi a gestire l'ansia e i sintomi ad essa associati, vi offriamo di seguito un elenco di consigli utili.

• Iniziate lentamente e con dosi minime: Assumete olio di CBD a bassa concentrazione per almeno due settimane, in modo che il vostro organismo si abitui agli effetti del cannabidiolo.

• Sperimentate con il CBD: Assaggiate diversi prodotti contenenti CBD, fino a trovare quello più adatto al vostro stile di vita ed alle vostre esigenze.

• Usate un calcolatore di dosi: Se non sapete come iniziare ad assumere CBD, il calcolatore del dosaggio di CBD Cibdol può indicare la quantità di prodotto ideale in base a sesso, età, peso ed altri parametri essenziali.

• Scegliete un estratto di CBD di alta qualità: Tutti i prodotti Cibdol vengono sottoposti a rigidi controlli di qualità e a test indipendenti, per garantire l'assenza di THC e sostanze nocive.

• Tenete traccia di come vi sentite: Per trarre il massimo beneficio dal CBD, vi consigliamo di annotare la quantità di cannabinoide assunta quotidianamente, e di registrare anche come vi sentite dopo aver assunto uno specifico prodotto o dosaggio. In questo modo, potrete perfezionare la vostra esperienza con il CBD, fino ad ottenere i migliori risultati possibili.

Domande Frequenti

Con quale frequenza posso assumere CBD per contrastare l'ansia?
Non esiste una dose di CBD standard: potete assumere CBD ogni volta che lo ritenete necessario. I sintomi dell'ansia si manifestano in modo diverso in ciascun individuo, sta a voi trovare la dose e la frequenza di somministrazione ideale per le vostre esigenze.
Qual è la concentrazione di CBD ideale per me?
La concentrazione di CBD ideale dipende dalla gravità dei sintomi, ma talvolta anche una concentrazione minima può rivelarsi efficace. Se non siete sicuri, iniziate con una concentrazione bassa ed aumentatela gradualmente.
L'olio di CBD può essere acquistato legalmente per contrastare l'ansia?
L'olio di CBD non contiene THC, pertanto può essere legalmente utilizzato per combattere l'ansia. Cibdol sottopone a test indipendenti tutti i suoi estratti di CBD per offrire la massima sicurezza e qualità possibile.
L'olio di CBD può essere usato in sicurezza per contrastare l'ansia?
L'olio di CBD può causare effetti collaterali, ma in genere si tratta di fenomeni lievi. Scegliete sempre prodotti di alta qualità ed iniziate con una dose di CBD minima, per valutare la reazione del vostro organismo.
Dove posso acquistare olio di CBD per contrastare l'ansia?
Potete acquistare olio di CBD direttamente da Cibdol. Abbiamo a disposizione un'ampia gamma di oli di CBD in diverse concentrazioni, ed effettuiamo spedizioni in tutta Europa.
Di quale prodotto ho bisogno?
As Seen On: