PRENDI 3 PAGHI 2 su tutti i nostri prodotti! Sconti fino al 33% usando il codice CIBDOL3

Concentrazione

Il concetto di concentrazione è molto affascinante, soprattutto perché l'oggetto della nostra attenzione cambia costantemente. Che si tratti di giocare, studiare, o lavorare, la maggiore concentrazione coincide con il culmine della nostra memoria, attenzione e capacità di reazione. Proseguite la lettura per scoprire tutto ciò che c'è da sapere sulla concentrazione e i modi per migliorarla.

Cos'è la concentrazione

Cos'è la concentrazione

L'oggetto su cui ci si concentra può essere diverso da persona a persona, ma il principio di base è lo stesso: la concentrazione è l'atto di focalizzare il proprio interesse su un'attività o un oggetto. Ad esempio, ci si può concentrare sul lavoro, sul gioco, sullo studio o sulle faccende domestiche. Qualunque sia l'“oggetto” in questione, la concentrazione aiuta a convogliare l'attenzione su quella particolare attività.

Ma cosa succede quando una funzione, che solitamente diamo per scontata, non offre i risultati sperati? Cosa fare quando non si riesce a concentrare la propria mente? Purtroppo, non ci sono soluzioni semplici per migliorare la concentrazione. Esistono alcuni integratori efficaci nel breve periodo, ma nessuno di questi rimedi può sostituire una dieta bilanciata, una corretta attività fisica ed un riposo notturno adeguato.

Perché non riesco a concentrarmi?

La mancanza di concentrazione può rivelarsi disastrosa, soprattutto quando si ha urgenza di completare un'attività o una mansione. Tuttavia, la scarsa concentrazione è un evento piuttosto frequente, soprattutto nell'era moderna.

Per concentrarci, dobbiamo focalizzare la nostra attenzione esclusivamente sul compito da svolgere. Tuttavia, quando entrano in gioco fattori come stress, dieta povera, stile di vita sedentario ed insonnia, concentrarsi diventa quasi impossibile. Spesso, l'incapacità di prestare attenzione è causata da specifici eccessi o carenze, ad esempio:

Alcol

Come è facile intuire, un consumo eccessivo di alcol può incidere notevolmente sulla capacità di concentrazione. L'alcol compromette la capacità di prestare attenzione bloccando i segnali chimici nel cervello. Impedisce quindi di modulare i comportamenti sociali, e di formulare giudizi e ragionamenti logici.

Fumo

Alcune persone ritengono che il fumo favorisca la concentrazione, almeno nel breve periodo, ma questa è una convinzione errata. Il quasi immediato aumento della concentrazione tende infatti ad affievolirsi altrettanto rapidamente, trasformandosi in nervosismo, ansia e bisogno irrefrenabile di nicotina. Tale desiderio prende velocemente il sopravvento sul ragionamento logico, compromettendo la nostra capacità di concentrazione.

Distrazioni

Purtroppo, nell'era moderna, l'eccesso di informazioni e sollecitazioni esterne riduce drasticamente la capacità di focalizzare. Anche se svolgere molte attività contemporaneamente è un'abilità che molti considerano indispensabile, esiste un limite al numero di azioni che il cervello può gestire in modo efficiente—in questo caso, la parola chiave è “efficiente”.

Vi sarà capitato di interrompere il vostro lavoro per controllare le email in arrivo, ma probabilmente avrete notato che occorrono diversi minuti, prima che il cervello si focalizzi nuovamente sulla mansione che avevate accantonato. Ciò accade perché anche la minima distrazione può interrompere la capacità di concentrazione del nostro cervello. Alla fine, senza accorgercene, sprecheremo una gran quantità di tempo per ripristinare, di volta in volta, un adeguato livello di attenzione.

La difficoltà di concentrazione può essere causata anche da una specifica carenza, ad esempio:

Dieta

Per funzionare a dovere, il corpo e la mente hanno bisogno di adeguato nutrimento. Se non fornite al cervello l'energia di cui ha bisogno, avrete maggiori difficoltà a concentrarvi. In questi casi, la soluzione migliore è seguire una dieta varia e bilanciata.

È possibile anche assumere specifici integratori a base di vitamine, minerali ed altre sostanze capaci di risolvere le carenze nutritive e favorire la concentrazione (ne parleremo in modo dettagliato più avanti).

Attività Fisica

La sedentarietà ha un notevole impatto sulla capacità di concentrazione. Un'attività fisica regolare stimola la produzione di dopamina, norepinefrina e serotonina. Questi tre ormoni svolgono un ruolo fondamentale sulla concentrazione e l'attenzione, quindi è essenziale mantenere il corpo in movimento per ottenere effetti benefici sulle funzioni cognitive.

Secondo alcuni studi, l'esercizio aerobico potrebbe accrescere le dimensioni dell'ippocampo, una parte del cervello associata a memoria ed apprendimento. In breve, la mancanza di movimento è strettamente collegata ai problemi di concentrazione.

Sonno

La privazione del sonno incide negativamente sulle capacità di attenzione. L'insonnia può alterare le abilità di giudizio, ed ostacolare la concentrazione e lo svolgimento di mansioni che richiedono un ragionamento logico.

Durante il sonno, la mente archivia gli eventi della giornata appena trascorsa, genera nuove sinapsi ed elabora pensieri ed emozioni. In mancanza di questi processi fondamentali, risulta molto più difficile focalizzarsi su determinati compiti, e si percepisce una sensazione di annebbiamento o confusione mentale.

Come migliorare la concentrazione

Se non sapete come fare per migliorare la vostra attenzione, sappiate che esistono decine di semplici strategie e numerosi integratori per ottimizzare le prestazioni mentali. È importante notare che non basta un solo esercizio o un solo integratore per migliorare le capacità cognitive.

Il segreto per perfezionare le proprie capacità di concentrazione è suddividere il problema in tre parti: memoria, attenzione e tempo di reazione. Focalizzatevi sull'area che condiziona maggiormente la vostra capacità di concentrazione, ma ricordate anche di mangiare sano e dormire a sufficienza.

Come migliorare la memoria

Esistono tantissime attività utili per potenziare la memoria. Quasi tutte possono essere completate nel giro di pochi minuti, ma il segreto sta nella perseveranza.

Meditazione e mindfulness

Meditazione e mindfulness

Queste due pratiche sono molto simili, ma si differenziano sotto vari punti di vista. La meditazione è un processo più fisico, poiché si avvale di particolari tecniche di respirazione e di rilassamento. La mindfulness include il controllo della respirazione, ma è un processo più fluido, che mira ad organizzare i pensieri e sviluppare consapevolezza.

Sia la meditazione che la mindfulness possono migliorare le funzioni mnemoniche e la memoria spaziale (l'abilità di memorizzare ed elaborare informazioni e ridurre il declino cognitivo associato all'età).

Vitamina D

La vitamina D è collegata a decine di funzioni corporee, ed una sua carenza può rapidamente generare problemi di salute debilitanti. Per quanto riguarda la concentrazione, la mancanza di vitamina D può provocare un declino nelle abilità cognitive, le quali tendono comunque a peggiorare naturalmente man mano che si invecchia.

Per fortuna, ripristinare adeguati livelli di vitamina D è molto semplice. Il modo più diretto consiste nel trascorrere del tempo all'aria aperta (in piena sicurezza, ovviamente). Il nostro corpo assorbe i raggi solari per produrre vitamina D, e, per la maggior parte delle persone, ciò è più che sufficiente.

Tuttavia, se vivete in zone climatiche poco soleggiate, potete provare ad assumere olio di fegato di merluzzo, carne rossa, uova o specifici integratori a base di vitamina D.

Come migliorare l'attenzione

Come migliorare l'attenzione

Il secondo passo per migliorare la concentrazione riguarda l'attenzione. L'attenzione svolge un ruolo essenziale nella nostra capacità di concentrarci, soprattutto quando abbiamo una scadenza lavorativa urgente o siamo nel bel mezzo di un esame importante.

Allenamento mentale

Per migliorare il livello di concentrazione nello svolgimento di un'attività, immaginate che l'attenzione sia come un muscolo. Come qualsiasi altro muscolo, potete allenare la vostra attenzione in modo che diventi più stabile e duri più a lungo.

Un modo semplice e divertente per migliorare la propria attenzione è quello di svolgere giochi che richiedono pensieri complessi, come il sudoku, gli scacchi e i giochi di memoria. Queste attività sono molto utili per stimolare l'attenzione e sono adatti sia ai bambini che agli adulti.

Dieta ed integratori

Se avete bisogno di migliorare la vostra attenzione nel breve periodo, alcuni alimenti ed integratori possono fornire un valido supporto. La caffeina è una delle opzioni più comuni, ma potete orientarvi anche verso integratori contenenti vitamina K, estratti di semi di guarana e acidi grassi omega-3.

Prima di scegliere un integratore, valutate i vantaggi che può offrire in base al vostro stile di vita. In caso di dubbi, consultate il medico.

Come migliorare i tempi di reazione

Il terzo ed ultimo parametro relativo alla concentrazione è il tempo di reazione. Ottimizzando i nostri tempi di reazione potremo passare da una mansione all'altra senza distrarci, svilupperemo le nostre capacità di improvvisazione e miglioreremo le performance sportive.

Tecniche di riscaldamento

Per reagire rapidamente occorre essere veloci a livello fisico e mentale. Il riscaldamento è essenziale per migliorare i tempi di reazione, per un motivo molto semplice: il calore. Il calore consente agli atomi di muoversi più velocemente e quindi riduce i tempi di reazione delle cellule.

Iniziate muovendo le mani, mimando i movimenti che desiderate compiere, oppure riscaldatele stringendo una tazza di caffè o tè. Può sembrare banale, ma se vi è mai capitato di svolgere un lavoro di precisione con le mani fredde, capirete immediatamente quanto sia importante il calore in tali circostanze.

Esercitarsi

Per migliorare i tempi di reazione bisogna esercitarsi regolarmente, non esistono scorciatoie. Tuttavia, non dovete semplicemente ripetere gli stessi movimenti in continuazione.

Il tempo di reazione dipende, in egual misura, da fattori fisici e mentali, quindi provate ad esporvi a diversi stimoli. Affrontando situazioni nuove migliorerete i tempi di reazione mentale, potenziando la capacità di agire d'istinto.

Il CBD può contribuire a migliorare la concentrazione?

Il CBD può contribuire a migliorare la concentrazione?

Gli integratori sono utili per migliorare la concentrazione ma, tra tutte le opzioni disponibili in commercio, quali vantaggi può offrire il CBD?

Prima di tutto, analizziamo cos'è il CBD e in che modo influisce sul nostro organismo. Il CBD è un integratore completamente naturale, estratto dalla canapa, e generalmente consumato sotto forma di olio. Non genera sballo ed è ben tollerato dall'organismo, ma la sua principale virtù è l'assenza di tossicità. Il CBD si distingue da molte altre molecole per i suoi notevoli influssi su mente e corpo.

Il CBD interagisce con speciali recettori sparsi in tutto l'organismo, stimolando reazioni biologiche che favoriscono uno stato di omeostasi. Per concentrarci, abbiamo bisogno di adeguati livelli di energia e il CBD potrebbe fornire il supporto necessario.

Tuttavia, il CBD non influisce sulla concentrazione in modo diretto. A quanto pare, anziché migliorare le funzioni strettamente collegate alla concentrazione, la molecola promuove il benessere generale. Il modo di pensare e lo stato d'animo influiscono sulla capacità di concentrazione, e il CBD è in grado di influenzare umore, percezione del dolore, appetito e sonno. Potrebbe quindi contribuire a migliorare la concentrazione.

Il CDB è utile per rafforzare la memoria?

La mente è un organismo complesso, e gli scienziati non sono ancora riusciti a determinare l'efficacia del CBD sulla memoria. Tuttavia, gli studi preclinici svolti su cavie animali forniscono risultati incoraggianti.

Tutte queste ricerche indagano su un unico meccanismo: la neurogenesi. Si ritiene che il CBD possa promuovere la neurogenesi, ovvero la capacità del corpo di sviluppare neuroni. La neurogenesi è un processo naturale, che tende a deteriorarsi con l'invecchiamento, pertanto qualsiasi tipo di supporto può risultare vantaggioso. La carenza di neuroni aumenta il rischio di patologie cognitive, come il morbo di Alzheimer e di disturbi nella memoria di riconoscimento.

Considerando la complessità del nostro cervello, e soprattutto delle funzioni mnemoniche, esistono ancora tantissime variabili da esaminare. Fortunatamente, molti esperti stanno studiando la capacità del CBD di alleviare disturbi cognitivi come la schizofrenia, l'Alzheimer e l'ischemia cerebrale.

Conclusioni—per migliorare le prestazioni mentali occorre equilibrio

Per migliorare le prestazioni mentali occorre equilibrio

Che si tratti di concentrazione, memoria o tempo di reazione, non esistono scorciatoie per migliorare le proprie performance mentali. Riuscire a concentrarsi efficacemente su una specifica mansione è di per sé un'importante abilità, che può essere supportata attraverso semplici modifiche allo stile di vita.

Mangiare sano, restare idratati, dormire adeguatamente: anche se possono sembrare ovvie, queste attività influiscono notevolmente sulla nostra capacità di concentrazione. Qualora risulti difficile bilanciare questi tre elementi, si possono assumere integratori capaci di supportare la concentrazione nel breve periodo. Gli integratori non potranno mai sostituire uno stile di vita attivo ed equilibrato, ma potete comunque utilizzarli ogni volta che ne avvertite la necessità.

La confusione mentale e la mancanza di concentrazione sono eventi inevitabili nel frenetico mondo moderno, ma non dovrebbero impedirvi di svolgere le attività che amate, e qualsiasi altra mansione. Che si tratti di lavoro, gioco, sport o studio, la concentrazione è un elemento essenziale—ed è proprio in questi casi che le piccole modifiche allo stile di vita possono davvero fare la differenza!

Domande frequenti

Gli integratori possono migliorare la mia concentrazione quando gioco?
Nel breve termine, alcuni integratori possono supportare la concentrazione, la memoria, i tempi di reazione e l'attenzione.
Gli integratori possono migliorare la concentrazione quando si studia?
Alcuni integratori possono supportare la concentrazione a breve termine, ma l'approccio ottimale consiste nel seguire uno stile di vita bilanciato, in modo da migliorare concentrazione e memoria nel lungo periodo.
Di quale prodotto ho bisogno?
As Seen On: