Cosa Sono i Cannabinoidi?

Pubblicato:

Cosa sono i cannabinoidi?

I cannabinoidi sono composti chimici presenti nella specie Cannabis sativa (ed altre piante). I cannabinoidi sono naturalmente presenti all'interno di queste piante e fanno parte della loro struttura biologica. Bisogna velocemente ricordare che i cannabinoidi che si trovano all'interno delle piante vengono tecnicamente chiamati “fitocannabinoidi”, ma rientrano nella categoria collettiva dei cannabinoidi.

Potresti paragonare i cannabinoidi agli ingredienti in una ricetta—senza di loro non avresti il prodotto finale, nel nostro caso la pianta di canapa. Anche se i cannabinoidi sono essenziali, sono sola una parte della ricetta. Abbiamo anche bisogno dei flavonoidi e terpeni—ma spiegheremo la loro funzione in un altro articolo.

I diversi cannabinoidi della cannabis

Ogni cannabinoide ha uno scopo leggermente differente, ma complessivamente si ritiene che ce ne siano oltre cento all'interno di una singola pianta di canapa. Parte della difficoltà nel comprendere come agisce ogni cannabinoide deriva dal fatto che non sono tutti presenti contemporaneamente o in concentrazioni simili. Molti sono presenti solo mentre la canapa cresce, mentre altri hanno bisogno dell'esposizione all'atmosfera o alla luce solare prima che possano svilupparsi.

Generalmente, le piante mature (quelle che utilizziamo per estrarre il CBD) presentano rapporti simili di cannabinoidi, tra cui il CBD, CBN, CBC e molti altri. Queste lettere sono acronimi per i loro nomi scientifici ed aiutano a distinguere tra la loro struttura chimica.

Nella canapa, il CBD è il cannabinoide principale, mentre gli altri sono presenti solo in piccole tracce. Utilizzando macchinari sofisticati, è possibile isolare cannabinoidi specifici e trasformarli in un prodotto utilizzabile—olio, capsule, lozioni di CBD, ecc.

Va benissimo avere dozzine di cannabinoidi a portata di mano, ma senza una funzione utile, sono abbastanza inutili per noi—è qui che interviene il SEC. Grazie a milioni di anni di evoluzione, ognuno di noi (incluso il cane ed il gatto domestico) ha un sistema endocannabinoide (SEC). Questo sistema regolatore è in grado di interagire con i cannabinoidi, innescando una vasta gamma di cambiamenti all'interno del corpo.

I recettori dei cannabinoidi ed il sistema endocannabinoide

Il sistema endocannabinoide è una vasta rete che si estende dal sistema nervoso centrale agli organi principali e a quasi tutto ciò che si trova nel mezzo. Situati in vari punti del SEC si trovano i recettori dei cannabinoidi. Questi recettori agiscono come punti di attivazione, reagendo solo quando vengono stimolati o inibiti dai cannabinoidi.

Quando un cannabinoide viene consumato (di solito per via orale), passa attraverso il nostro sistema digestivo dove viene scomposto dal nostro fegato, prima di essere distribuito in tutto il corpo attraverso il flusso sanguigno. Quando viaggia in giro per il corpo, mira ad un recettore con cui interagire. Tuttavia, non lo fa con tutti. I recettori dei cannabinoidi funzionano utilizzando un principio tipo lucchetto e chiave—ecco perché alcuni cannabinoidi hanno effetti che altri non hanno.

Per esempio, il CBD interagirà solo con i recettori che corrispondono alla sua struttura chimica. Le stesse regole si applicano a tutti gli altri cannabinoidi, poiché ognuno può interagire solo con recettori specifici in posizioni specifiche lungo tutto il corpo. La posizione di quel recettore determina quale esito biologico viene attivato.

Ci sono dozzine di cannabinoidi e tutti fanno qualcosa di differente

Abbiamo discusso di molte cose, quindi vale la pena ricapitolare. Il CBD è una delle decine di cannabinoidi presenti nella specie Cannabis sativa. I cannabinoidi, sono composti chimici che hanno la capacità unica di innescare cambiamenti all'interno del nostro corpo grazie al sistema endocannabinoide. Il SEC si è evoluto nel corso di milioni di anni ed è presente in tutto il nostro corpo.

Il suo ruolo principale è quello di mantenere l'equilibrio tra tutti i nostri sistemi biologici. Questo è importante perché il nostro corpo funzioni al meglio quando si trova in uno stato di omeostasi (equilibrio dinamico). Infine, consumando i cannabinoidi possiamo incoraggiare una serie di leggeri cambiamenti biologici grazie ai recettori dei cannabinoidi collegati al SEC.

Sebbene il CBD sia il cannabinoide a cui siamo maggiormente interessati, ce ne sono altre dozzine—tutti con caratteristiche uniche. Non entreremo nei dettagli in questo articolo, ma rimani sintonizzato per una ricerca approfondita su ogni singolo cannabinoide. Se hai qualche domanda sui cannabinoidi, puoi fidarti di Cibdol per la risposta.

Iscriviti alla nostra newsletter ed approfitta di uno sconto del 10% di sconto su un ordine

Di quale prodotto ho bisogno?