Il CBD Può Trattare Le Scottature Solari?

Pubblicato:

L'estate è finalmente arrivata—ma c'è un inconveniente

Può sembrare banale, ma quella di applicare la crema solare prima di esporsi al sole è una procedura che molti dimenticano. In men che non si dica, ciò che doveva iniziare come un meritato riposo sotto il sole, si trasforma in un inferno fatto di notti insonni e pelle infiammata. La crema solare fornisce protezione contro i raggi UV, ma talvolta non è sufficiente. Potremmo aver bisogno di un fattore protettivo più elevato, o dimenticare di riapplicare la crema dopo esserci tuffati in piscina. In entrambi i casi, il risultato è sempre lo stesso: una scottatura solare.

La scottatura è la reazione della pelle ai danni causati dall'esposizione prolungata ai raggi UVA e UVB. Ma c'è una buona notizia: ora non dovete più soffrire in silenzio! Esistono molti rimedi per alleviare il dolore causato dalle scottature solari.

Una delle sostanze che ha attirato maggiormente l'attenzione di ricercatori e fanatici della tintarella è il CBD. Questo cannabinoide sembra un improbabile candidato per il trattamento delle scottature, tuttavia, esso possiede diverse caratteristiche utili a ridurre alcuni dei sintomi. Prima di inoltrarci nell'argomento, cerchiamo di capire meglio i meccanismi della scottatura.

Cos'è una scottatura solare?

Come abbiamo accennato, la scottatura si verifica quando la pelle cerca di auto-ripararsi dopo una lunga esposizione al sole. In realtà, non è il calore del sole a provocare la scottatura, bensì i raggi UVB e UVA. Invisibili ad occhio nudo, i primi possono causare scottature e cancro alla pelle, mentre i secondi innescano delle mutazioni che causano l'invecchiamento precoce delle cellule cutanee, contribuendo allo sviluppo di tumori. La scottatura è quindi una risposta infiammatoria differita, che si manifesta quando l'organismo cerca di riparare il danno causato dai raggi ultravioletti del sole.

L'impatto dei raggi ultravioletti viene percepito immediatamente dalle cellule, ma i sintomi possono manifestarsi anche dopo 24 ore. Al suo apice, la scottatura causa dolore, pelle arrossata, infiammata e screpolata. In caso di una esposizione molto prolungata, la scottatura può provocare nausea, mal di testa e brividi. Se i sintomi persistono, o insorgono anche vertigini e mancamenti, è opportuno consultare subito un medico. Nella maggior parte dei casi, i sintomi di scottatura sono lievi, ma spesso anche incredibilmente fastidiosi.

In che modo il CBD può contribuire al trattamento delle scottature?

Non esistono ricerche specifiche relative agli effetti del CBD sulle scottature. Tuttavia, questa sostanza potrebbe riuscire ad alleviare i sintomi in vari modi. Per cominciare, il CBD possiede effetti antinfiammatori e per ridurre l'arrossamento e la sensibilità della pelle scottata, è necessario attenuare la risposta infiammatoria dell'organismo. Uno studio pubblicato nel Journal of Clinical Investigation ha scoperto che il CBD genera “effetti antinfiammatori” su un modello di pelle umana in vitro.

In più, un secondo articolo scientifico, tratto dal Journal of Experimental Medicine, ha evidenziato che il CBD allevia notevolmente l'infiammazione cronica e il dolore neuropatico. Ripensando alla lista dei sintomi associati alle scottature, ai primi posti troviamo proprio dolore e infiammazione—un altro punto a favore del CBD.

La molecola mostra anche proprietà antibatteriche e antiossidanti, entrambe essenziali per il trattamento delle scottature. La cute bruciata e danneggiata è maggiormente esposta alle infezioni, pertanto è molto utile supportare la risposta immunitaria dell'organismo. Le capacità antiossidanti del CBD potrebbero inoltre ridurre i danni provocati dai radicali liberi, e limitare l'impatto delle mutazioni causate dai raggi UVA.

Avete messo in valigia il CBD prima di partire per le vacanze?

Le ricerche citate in precedenza indicano che il CBD possiede numerose virtù terapeutiche. Talmente numerose da alleviare persino alcuni sintomi associati alle scottature solari. I risultati mostrano che il CBD è in grado di tenere sotto controllo l'infiammazione e di ridurre anche il dolore. Permette quindi di trascorrere una tranquilla notte di riposo—malgrado il fastidio causato dalla scottatura.

I prodotti al CBD per uso locale sono ancora in fase di sviluppo, ma considerando l'estesa presenza del sistema endocannabinoide sulla cute, molti scienziati ritengono che prima o poi questo cannabinoide conquisterà il mercato delle creme per la cura della pelle. Le creme solari dovrebbero comunque rappresentare la prima linea difensiva contro i danni causati dal sole. Ad ogni modo, in caso di scottature, il CBD potrebbe aiutare a trascorrere il tempo sotto il sole nel migliore dei modi.

Iscriviti ed approfitta di uno sconto del 10% di sconto su un ordine

Di quale prodotto ho bisogno?