Il CBD Può Supportare La Fertilità?

Pubblicato:

La fertilità è un argomento delicato e personale

La decisione di creare una famiglia è sicuramente entusiasmante, ma le aspettative legate al concepimento sono talmente alte che, in caso di difficoltà, lo sconforto può essere travolgente. Nonostante ciò che vediamo sui film, la gravidanza non si instaura al primo tentativo. Possono manifestarsi rapidamente sensazioni di fallimento e delusione, ma il fatto è che, per essere fertile, il nostro corpo deve trovarsi in uno stato di perfetto equilibrio.

Lo stress, i farmaci, l'insonnia e l'età possono creare scompiglio nel nostro sistema riproduttivo. In questi casi, molte coppie si affidano spesso a rimedi alternativi per aumentare la loro fertilità.

CBD e fertilità—esiste un legame?

Fin dall'alba dei tempi, gli esseri umani hanno utilizzato erbe, rimedi naturali e posizioni sessuali creative per migliorare la fertilità. Siamo piuttosto sicuri che la verticale sul muro non migliori le possibilità di concepire, ma nel corso degli anni diversi integratori sono stati associati ad un incremento della fertilità.

È difficile stabilire se il CBD appartenga a tale gruppo di integratori. Non perché non sia efficace, ma semplicemente perché non esistono sufficienti informazioni al riguardo. Tuttavia, alcuni studi preliminari mostrano risultati incoraggianti.

Ad esempio, in uno studio condotto nel 1979, gli spermatozoi dei roditori sono stati trattati con THC e CBD. Si è scoperto quindi che il THC causava delle mutazioni, ma “l'incidenza di sperma anormale negli animali trattati con cannabidiolo (CBD) era statisticamente irrilevante rispetto al valore di controllo”. In ogni caso, negli ultimi 40 anni la nostra conoscenza del CBD e del corpo umano è aumentata notevolmente, e i risultati di questa ricerca sono potenzialmente obsoleti.

Purtroppo, quasi tutte le indagini sulla fertilità si sono concentrate sulla marijuana, e non sugli effetti isolati del CBD. Il CBD interagisce in modo diverso sull'organismo rispetto al THC, e genera anche effetti molto diversi!

In che modo il CBD potrebbe supportare la fertilità?

È essenziale svolgere ulteriori ricerche sull'argomento, ma il CBD potrebbe comunque supportare la fertilità in modo indiretto. La molecola è stata infatti associata ad un miglioramento del tono dell'umore e all'attenuazione di ansia e stress.

Inoltre, l'interazione del CBD con il sistema endocannabinoide (SEC) potrebbe dimostrare gli effetti benefici della sostanza sulla fertilità. Diversi studi ipotizzano che un aumento degli endocannabinoidi anandamide e 2-AG possa influire sulla fertilità dell'uomo e della donna.

In pratica, il CBD potrebbe migliorare l'efficienza del sistema endocannabinoide, promuovendone l'equilibrio (omeostasi). In uno degli studi citati in precedenza, i ricercatori hanno dichiarato che il SEC è “emerso come un elemento essenziale nella fertilità maschile e femminile”. Resta da capire in che modo il SEC possa essere manipolato a tale scopo.

Il futuro del CBD per la fertilità

Al momento, non esistono informazioni sufficienti per stabilire un chiaro legame tra CBD e fertilità. Inoltre, la mancata distinzione tra marijuana e cannabinoidi non inebrianti isolati come il CBD rende la questione ancora più complicata.

Tuttavia, questa molecola potrebbe potenzialmente incoraggiare un equilibrio delle funzionalità biologiche, interagendo con il SEC. Tramite la gestione dei sintomi che possono compromettere la fertilità, come stress, ansia o disturbi del sonno, il CBD potrebbe svolgere un ruolo primario nei tentativi di concepimento di una coppia.

Iscriviti alla nostra newsletter ed approfitta di uno sconto del 10% di sconto su un ordine

Di quale prodotto ho bisogno?