Olio Di Semi Di Canapa - Chiarezza Sul Profilo Nutrizionale, Contenuto Di THC Ed Uso

Pubblicato:

L'olio di semi di canapa ha il profilo nutrizionale più salutare per gli esseri umani.

È un'affermazione coraggiosa come inizio di quest’articolo, ma permettici di entrare un po' più nel dettaglio. Quasi tutti abbiamo sentire parlare degli acidi grassi omega-3. Si trovano prevalentemente nei pesci grassi d’acqua fredda come il salmone, tonno e sardine e sono stati collegati a potenziali miglioramenti in molte aree come la salute degli occhi, abbassamento dell’infiammazione ed aumento di molte funzioni cognitive (memoria, elaborazione delle informazioni, ecc.). Bene, e se dicessimo che potresti ottenere tanto omega-3 dal seme di una pianta di canapa quanto quello del pesce grasso di cui abbiamo appena parlato?

food containing omega 3 fatty acids

L'olio contenuto nei semi di canapa è circa la metà del peso dei semi. Di questa metà, il 75% dell'olio è composto da acidi grassi essenziali. Omega-3 ed omega-6 contengono la maggior parte di questi acidi grassi, tuttavia, è il rapporto tra questi due acidi che mette l’olio di semi di canapa in una lega nutrizionale tutta sua. Il raggiungimento di un equilibrio tra omega-6 ed omega-3 è un qualcosa in cui i nostri antenati preistorici era particolarmente bravi. Solitamente, la loro dieta aveva un rapporto di omega-6 a omega-3 di 1:1.

Ora, sfortunatamente molti cibi vengono prodotti per la convenienza invece che per la salute, facendo cambiare il rapporto in modo drammatico. In alcuni casi, può essere alto come 10:1. Proprio come molte altre cose nella vita, esagerare con una cosa buona può avere ripercussioni negative, ed è per questo motivo che veniamo incoraggiati a mangiare più pesce grasso. L'omega-3 che fornisce equilibra le nostre diete artificialmente ricche di omega-6.

Questo è ciò che rende l'olio di semi di canapa così benefico dal lato nutrizionale, il rapporto tra omega-6 ed omega-3 è di 3:1—molto più vicino al tipo di equilibrio che il nostro corpo preferisce. Aggiungi la vitamina E, clorofilla, fitosteroli e la lecitina che sono tutti contenuti nei semi di canapa, e l’introduzione di questo blog non sembrerà più così audace.

Tuttavia, con la canapa non mancano gli avvertimenti. La pianta è naturalmente efficace nel rimuovere le tossine dal terreno ed il bisogno di pesticidi per combattere malattie o insetti è minimo o nullo. Molti contadini coltivano la canapa perché può purificare la terra, tuttavia, questa non è una buona cosa se si vogliono consumare i semi. Ecco perché l'origine della canapa è di vitale importanza per l'olio dei semi che consumi. La canapa coltivata in un terreno sano e privo di tossine è ideale per il consumo, mentre la canapa coltivata in terreni di scarsa qualità può essere utilizzata per fare abbigliamento o tessuti senza conseguenze per chi li indossa.

Cerca di evitare i contenitori di plastica per l'olio

oil in different bottles

L'utilizzo della plastica, più precisamente per gli alimenti, è diventato molto diffuso grazie ai piatti pronti ed ai contenitori per la conservazione. Molti di noi non ci pensano due volte prima di mettere questi prodotti nel microonde quando scaldano il cibo; in base al tipo di plastica usata, però, potrebbero finire dei composti chimici nel tuo cibo. È vero che quasi tutti i contenitori, a prescindere dalla loro composizione, con il tempo finiranno a contaminare il cibo o i liquidi. Alcuni, il vetro principalmente, lo fanno ad un tasso significativamente inferiore mentre molti, compresa la plastica, perdono le sostanze chimiche in modo più veloce. Solitamente, questo non presenterebbe un grosso problema poiché il nostro organismo può processare i composti chimici, rimuovendoli in un breve periodo di tempo.

I problemi possono iniziare a verificarsi quando un contenitore di plastica è composto da BPA, o bisfenolo A. Questa sostanza viene utilizzata in molte forme di plastica comune perché è trasparente, rigida e resistente al calore. Tuttavia, ricerche preliminari hanno dimostrato che il BPA può imitare gli ormoni umani quando viene assorbito dall'organismo, accumulandosi nel grasso corporeo. Con la possibilità di interrompere il metabolismo, la crescita o il sonno: un'esposizione eccessiva al BPA potrebbe essere molto dannosa. Per limitare i rischi che possono presentarsi con il BPA, è sempre meglio acquistare e conservare l'olio in un contenitore di vetro. Gli oli possono accelerare il tasso di perdite quando vanno a contatto con la plastica. D’altro canto, il vetro è un'alternativa molto più sicura. In caso di dubbio, scegli l'olio di semi di canapa in una bottiglia di vetro.

Attenzione al contenuto di THC nell'olio di semi di canapa, specialmente come genitori

Visto il suo legame intrinseco al THC (un cannabinoide psicoattivo), è normale che i genitori debbano essere prudenti nel somministrare l'olio di semi di canapa ai bambini piccoli. Una profonda analisi di laboratorio sui semi di canapa industriale da parte di Websar Laboratories, ha mirato a comprendere i livelli esatti di THC nella canapa e in tutte le sue parti. La recensione di Websar Laboratories è una delle più complete e mostra alcuni risultati interessanti:

• "Il THC è intrinsecamente presente in tutte le parti del seme di canapa, sebbene a livelli inferiori nel seme di canapa rispetto a quello trovato nei gusci, che ricevono il grado più alto di contaminazione”.

• "I livelli di THC cambiano tra le diverse varietà di semi di canapa industriali approvati dall'OCSE".

"I livelli di THC nei vari componenti di un seme di canapa possono essere ridotti a meno di 1,0μg/g (parti per milione) quando i semi integrali vengono preparati adeguatamente (puliti) per la lavorazione".

Quest'ultimo punto è quello che rivela la maggior parte delle informazioni. Acquistando i semi di canapa, consumerai sempre tracce di THC. È presente in tutto il seme di canapa: nel guscio e nel suo interno. Tuttavia, la quantità è minuscola. In Canada, dove è stata commissionata la revisione, Health Canada ha regolato il contenuto di THC nei semi di canapa fino a un massimo di 10μg/g. Questo è nove parti per milione in più rispetto ai livelli di THC che si trovano nei semi di canapa puliti correttamente. L'intero studio sottolinea l'importanza di scegliere i produttori rispettabili, che possono verificare i modi in cui preparano il loro olio di semi di canapa. In questo modo, dovresti trovarti all'interno di livelli accettabili di THC.

two children playing with dough

Non vi sono prove concrete sull'impatto del consumo di THC sui bambini piccoli, tuttavia è sempre consigliabile fare attenzione. Dato che l'olio di semi di canapa avrà sempre tracce di THC, è meglio che i bambini lo evitino. Tuttavia, è interessante notare che le informazioni che circondano gli effetti dell'olio di semi di canapa forniscono risultati contrastanti.

Da un lato, abbiamo un caso di avvelenamento da cannabinoidi in un bambino che ha ingerito olio di semi di canapa. Poiché il cervello di un bambino in via di sviluppo è diverso da quello di un adulto, non comprendiamo ancora in che modo il tetraidrocannabinolo (THC) influenzi le sue funzioni neurologiche. Nel caso presentato dall NCBI, hanno riconosciuto che si trattava del primo caso documentato di avvelenamento da cannabinoidi.

D'altro canto, abbiamo esempi in cui il consumo giornaliero di canapa sia nei bambini che negli adulti sta avendo un effetto piuttosto notevole. Nella regione montuosa di Bama, in Cina, gli indigeni consumano la canapa in un brodo oleoso, due volte al giorno. Il seme agisce come una fantastica fonte di grassi e proteine. È stato anche riportato che solo il 10% degli anziani, oltre i novanta, presentava segni di malattie cardiache.

Non sorprende sapere che Bama venga considerata da molti la casa di alcune delle persone più sane al mondo, e tutte consumano semi di canapa ogni giorno. Questa è una contraddizione essenziale al caso illustrato precedentemente, almeno a Bama, non sembra avere alcun impatto negativo sulla salute dei bambini. Leggi il nostro blog sulla dieta a base di canapa di Bama e sul fenomeno della longevità.

Scegli sempre l'olio spremuto a freddo e consumalo a crudo

Leggermente nocciolato e con un retrogusto terroso, l'olio di semi di canapa può essere gustato come parte di una vasta gamma di ricette. Tuttavia, la chiave è quella di goderselo sempre a crudo. Una volta riscaldato, l'olio di semi di canapa inizierà a produrre fumo, bruciando le preziose sostanze nutritive e gli acidi grassi che cerchiamo di preservare. Scegliendo l’olio di semi di canapa spremuto a freddo, manterrai il suo ricco spettro naturale di composti benefici per il nostro organismo. Non preoccuparti se hai un blocco di idee. Anche l'olio di semi di canapa freddo può si può gustare nelle insalate, frullati o come ingrediente di salse e pesto.

Iscriviti ed approfitta di uno sconto del 10% di sconto su un ordine

Di quale prodotto ho bisogno?