Estrazione con CO₂: Mantenere la Naturale Potenza della Canapa

Pubblicato:

Da secoli la canapa ha svolto un ruolo importante nella società umana. Oggi, mentre la scienza scopre il nuovo potenziale terapeutico di cannabinoidi e terpeni, i leader dell'industria stanno costantemente cercando nuovi e migliori modi per sfruttare il potere di questa incredibile pianta.
Uno dei modi nuovi per migliorare e concentrare il potenziale della canapa è l'estrazione con CO₂. In questo articolo, esamineremo approfonditamente questo processo, in cosa consiste e come cambierà per sempre il modo in cui sperimentiamo i prodotti della canapa.

CHE COSA È L'ESTRAZIONE CON CO₂?

L'estrazione con CO₂ è un particolare metodo per estrarre i composti di un certo materiale e condensarli in un potente concentrato.

Si basa sui principi di estrazione a fluido supercritico (SFE). Il metodo SFE utilizza gas come la CO₂ e li comprime oltre il loro punto critico, trasformandoli in solventi utili per estrarre i composti vegetali.

I liquidi supercritici agiscono sia come liquido, che come gas. Possono diffondersi attraverso dei solidi come un gas ma sono anche in grado di sciogliere composti, come un liquido. Questo li rende particolarmente utili per ottenere molti tipi di estratti, in quanto sono in grado di penetrare in una materia in modo completamente diverso rispetto a normali solventi come l'alcool o il butano.

La CO₂ è comunemente usata come liquido supercritico perché supera il suo punto critico a basse temperature (circa 32°C). Lavorare a queste basse temperature permette di preservare meglio i terpeni e gli altri composti fragili, che vengono normalmente distrutti a temperature più alte. Inoltre, la struttura chimica e la forma delle molecole dell'anidride carbonica, o diossido di carbonio, la rendono particolarmente efficace come solvente.

La CO₂ può essere utilizzata per estrarre i composti desiderati da una grande varietà di sostanze, tra cui:

Caffè
Vaniglia

Frutta e frutta secca
Profumi e aromi
Tabacco (per la produzione di sigarette elettroniche)
Luppolo (per ottenere olio di luppolo per la produzione di birra)
Spezie (come pepe nero, curcuma, cannella e altro)
Cannabis e canapa (per ottenere estratti o concentrati)

CO₂ PER L’ESTRAZIONE DALLA CANNABIS

Estratti e concentrati sono spesso considerati come il futuro dell'industria della cannabis, poiché offrono agli utilizzatori un modo puro per ottenere il potenziale terapeutico della pianta e dei suoi molteplici componenti.

Per lungo tempo, il butano, il propano e l'alcool sono stati i principali solventi utilizzati per estrarre i principi attivi dalle piante di cannabis e canapa industriale. Ora, la CO₂ ha giustamente guadagnato il suo posto come solvente molto più efficiente e raffinato. La CO₂ è considerata come una delle forme più pure, più efficienti e più versatili per estrarre i componenti dalla cannabis e dalla canapa industriale.

DIVERSI METODI DI ESTRAZIONE CON CO₂

I metodi di estrazione con CO₂ variano tra i diversi produttori. Molti laboratori hanno i loro particolari processi di estrazione che si basano su tecnologie proprietarie.

I principi fondamentali dell'estrazione con CO₂ rimangono però gli stessi. Innanzitutto, il materiale vegetale proveniente dalla pianta di cannabis viene raccolto in un recipiente sigillato. La CO₂ supercritica viene quindi introdotto nel recipiente a condizioni di temperatura e pressione molto ben controllate. Questo consente al diossido di carbonio di estrarre i cannabinoidi, i terpeni e gli altri composti contenuti nel materiale vegetale.

La CO₂ ricca di estratti viene poi passata in un altro recipiente. Qui vengono impiegate diverse impostazioni di temperatura e pressione per separare i composti all'interno dell'estratto, modificando quindi la sua forma finale.

È qui che si ottiene la massima potenza dall'estrazione con CO₂. Con i tradizionali metodi con solvente, come butano, propano o alcool, i laboratori hanno finora solo potuto estrarre alcuni composti dalla pianta di cannabis. Inoltre, il calore utilizzato in questi metodi di estrazione solitamente distrugge molti dei composti più volatili presenti nella pianta, come i terpeni.

In sintesi, con l'estrazione con CO₂, i tecnici hanno molto più controllo sull'intero processo di estrazione, riuscendo quindi a isolare i componenti specifici all'interno della materia prima. Questo processo è noto come frazionamento. Il frazionamento può essere utilizzato anche per estrarre composti come CBDA e THCA, notoriamente difficili da estrarre a causa della loro fragilità.

Dopo che l'estrazione è completata, la riduzione della pressione consente di evaporare la CO₂, lasciando un estratto ricco. La composizione esatta di questo estratto varia a seconda dei processi di frazionamento utilizzati dal produttore. In particolare, gli estratti con CO₂ hanno concentrazioni superiori di terpeni (fino al 10%) rispetto, ad esempio, ai normali estratti a butano (tra 0,5% e 3,5%).

LA DIFFERENZA CIBDOL

Qui in Cibdol utilizziamo un metodo di estrazione con CO₂ all'avanguardia per creare tutti i nostri prodotti, compresi i nostri oli, integratori e creme al CBD.

Iniziamo il nostro processo con le migliori materie prime. Lavoriamo solo con canapa di alta qualità coltivata in Europa secondo le più rigorose normative per l’agricoltura. Il nostro processo di estrazione è condotto con le migliori tecnologie mondiali nei nostri laboratori professionali in Svizzera.

Con il nostro metodo di estrazione con CO₂ abbiamo un controllo completo sull'intero processo. Utilizzando particolari impostazioni di temperatura e pressione siamo in grado di isolare esattamente i composti che stiamo cercando.

I nostri processi di estrazione creano una pasta grezza di CBD che poi purifichiamo e arricchiamo con terpeni e olio di prima qualità. Il risultato finale è un potente concentrato che resta oggi ineguagliato nella sua purezza e nella sua qualità.

In Cibdol siamo orgogliosi di fissare uno standard “oro” per i nostri prodotti CBD. Utilizzando il nostro processo proprietario di filtrazione siamo in grado di produrre un estratto chiaro di colore dorato, privo di impurità come cere, grassi e clorofilla.

Allo stesso tempo, il nostro delicato processo di estrazione ci permette di preservare un'alta concentrazione di CBD e di terpeni aromatici. Questo dà al nostro olio CBD un effetto equilibrato e olistico che preserva le naturali qualità terapeutiche della cannabis e del suo effetto entourage.

ORDINA IL TUO OLIO DI CBD OGGI STESSO

Le piante di cannabis e canapa sono state probabilmente addomesticate come coltivazioni in Cina oltre 6.000 anni fa. Da allora hanno svolto un ruolo importante in molte culture, sia per scopi industriali, sia per usi medici.

In Cibdol condividiamo l'idea che i cannabinoidi e i terpeni siano fondamentali per il nostro benessere generale. Utilizzando un ineguagliabile metodo di estrazione con CO₂ siamo in grado di produrre oli e prodotti a base di CBD che mantengono i grandi benefici terapeutici della pianta di cannabis.

Segui il nostro blog per saperne di più sul potenziale del CBD e degli altri cannabinoidi. Per ulteriori informazioni sui nostri prodotti, visita il nostro sito web oggi stesso.


Cibdol