CBG E CBD: Qual È La Differenza?

Pubblicato:

Il mondo è ormai a conoscenza dell'esistenza dei cannabinoidi THC e CBD. Tuttavia, esistono molti altri cannabinoidi contenuti nella cannabis che sono quasi o del tutto sconosciuti.

Tra questi troviamo il CBG. Solitamente si trova in concentrazioni inferiori all'1% nella maggior parte delle varietà. Non c'è quindi da meravigliarsi se questo composto non ha attirato la stessa attenzione ricevuta da altri cannabinoidi. Tuttavia, le cose stanno rapidamente cambiando e l'interesse verso il CBG sta iniziando a crescere tra i consumatori più attenti alla propria salute e tra le comunità mediche.

In questo articolo andremo ad osservare più da vicino il CBG. Esamineremo il suo ruolo nella produzione degli altri cannabinoidi (come CBD e THC), i suoi effetti sul nostro organismo e come si differenzia dagli altri composti contenuti nella cannabis/canapa.

COS'È IL CBG?

Il CBG, o cannabigerolo, è un fitocannabinoide. A differenza degli endocannabinoidi, ovvero quelli prodotti dal sistema endocannabinoide (SEC) del nostro corpo, i fitocannabinoidi sono prodotti dalle piante, come appunto la cannabis. Il CBG è anche conosciuto come cannabinoide non psicoattivo.

CBG: UN CANNABINOIDE NON DEL TUTTO SECONDARIO

Quando la cannabis viene raccolta, essiccata e processata, le sue concentrazioni di CBG tendono ad essere molto basse (inferiori all'1%). È per questo che viene spesso etichettato come un cannabinoide "secondario".

Tuttavia, il CBG è in realtà uno dei primi cannabinoidi a formarsi all'interno delle piante di cannabis man mano che crescono.

A volte, il CBG viene soprannominato la "cellula staminale" della cannabis. Si trova in concentrazioni più elevate nelle piante di cannabis in pieno sviluppo, di solito nella sua forma acida CBGA o acido cannabigerolico.

Man mano che le piante crescono, gli enzimi scompongono il CBGA in THCA (acido tetraidrocannabinolico), CBDA (acido cannabidiolico) o CBCA (acido cannabicromenico).

Dopo il raccolto, le piante vengono solitamente essiccate e conciate. Tuttavia, il calore e la luce UV a cui vengono sottoposte in questi processi scompongono queste forme acide di cannabinoidi convertendole nelle loro controparti non acide, come THC, CBD e CBC.

I processi di essicazione e concia innescano anche la produzione di molti altri cannabinoidi (almeno 100), tutti generati dalla scomposizione del CBGA.

Quasi tutte le varietà di cannabis vendute oggi sul mercato sono ibridate per ottenere alte concentrazioni di THC e/o CBD. Ciò significa che le quantità di CBG sono quasi sempre minime.

Tuttavia, alcuni breeder stanno realizzando esperimenti su nuovi incroci, manipolando la loro genetica e definendo addirittura precisi schemi di raccolta per ottenere varietà con concentrazioni più alte di questo cannabinoide.

L'azienda olandese che produce la cannabis terapeutica Bedrocan BV, ad esempio, ha iniziato a raccogliere alcune delle sue piante con qualche settimana di anticipo per creare un prodotto finale con quantità più elevate di CBG.

QUALI SONO GLI EFFETTI DEL CBG?

Come accennato in precedenza, il CBG è un cannabinoide non psicoattivo, il che significa che non interagisce con il sistema endocannabinoide alterando le facoltà mentali. Tuttavia, esattamente come qualsiasi altro cannabinoide, il CBG interagisce con il nostro sistema endocannabinoide in altri interessanti modi.

Nel 2016 e 2017, due studi condotti dai ricercatori dell'Università di Reading (UK) su alcuni topi di laboratorio hanno dimostrato che il CBG aumenta l'appetito.

Altre ricerche suggeriscono anche che il CBG può inibire la crescita di alcuni tumori ed altre ancora hanno dimostrato che può avere effetti neuroprotettivi. Secondo uno studio del 2014 pubblicato sulla rivista medica PLoS One, alcuni prodotti derivati dal CBG hanno la capacità di sopprimere la risposta immunitaria dell'organismo.

Il dott. Bonni Goldstein, medico specializzato in cannabis terapeutica, afferma che il CBG può inibire la neurotrasmissione del GABA nel cervello, oltre ad agire su dolore, infiammazioni e altro ancora.

"Quando il GABA viene inibito [il suo assorbimento], si percepisce un evidente rilassamento muscolare ed efficaci effetti ansiolitici. Quindi [il CBG] potrebbe innescare effetti simili a quelli del CBD. Ha inoltre dimostrato di avere anche proprietà antidepressive e leggermente antimicotiche", dichiara Goldstein nel video girato da WeedMaps.

Nel 2013 i ricercatori del Dipartimento di Farmacia dell'Università di Napoli Federico II hanno testato gli effetti del CBG su un modello sperimentale di malattia infiammatoria cronica intestinale (MICI). I ricercatori hanno scoperto che il CBG ha potenziali proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Purtroppo, il CBG è sempre stato messo in ombra dai cannabinoidi come THC e CBD e la ricerca finalizzata alla comprensione della sua vera natura e dei suoi effetti è ancora scarsa. Tuttavia, le cose stanno lentamente cambiando e sempre più persone mostrano interesse verso le potenzialità e l'importanza di questo composto.

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA CBD E CBG?

Il CBD e il CBG sono due cannabinoidi completamente diversi contenuti all'interno delle piante di cannabis. Entrambi hanno strutture chimiche e concentrazioni molto diverse.

A differenza del CBD, il CBG non ha attirato particolare attenzione perché le piante ne contengono solo piccole tracce. Ciononostante, il CBG rimane uno dei cannabinoidi più importanti, data la sua funzione come base per molti altri composti prodotti dalle piante durante la crescita.

IL CBG CONTENUTO NEI PRODOTTI CIBDOL

Tutti i prodotti della Cibdol sono elaborati con l'intero spettro di composti presenti nelle piante di canapa non psicoattiva. Ciò significa che tutti i nostri oli, creme e integratori contengono una bilanciata miscela di cannabinoidi non psicoattivi, terpeni e altro ancora. Tra questi troviamo anche il CBG.

Tuttavia, è importante ricordare che quando le concentrazioni di CBD di una pianta aumentano, quelle di CBG diminuiscono automaticamente. I nostri prodotti sono realizzati con estratti di canapa ricchi in CBD e, di conseguenza, le concentrazioni di CBG sono basse, almeno per il momento.


Cibdol