Gli Atleti Utilizzano La Cannabis Come Strumento Per Allenarsi

Pubblicato:

Sono stati scoperti diversi collegamenti tra cannabis e attività sportiva.
Gli effetti positivi della cannabis hanno suscitato molto interesse nel mondo dello sport. Lo stereotipo comune di un consumatore di cannabis è quello di un soggetto divoratore di pizze, inchiodato al divano, anche se tale luogo comune viene continuamente smontato dai progressi della cultura della cannabis e dalle nuove ricerche scientifiche. Diamo un'occhiata al collegamento tra atleti e cannabis, e a come essa influisce sulle loro performance.

MICHAEL PHELPS

Iniziamo con un atleta leggendario, Michael Phelps. Con 23 medaglie d'oro vinte, Phelps ha battuto il record mondiale nei giochi olimpici. Come forse alcuni sapranno, 3 mesi dopo le Olimpiadi di Pechino, qualcuno scattò una foto che ritraeva Phelps intento ad aspirare da un bong. Ovviamente, ciò scatenò numerose polemiche; un atleta di fama mondiale che fa uso di droga.
Phelps si scusò per l'accaduto. Questo evento ha avuto un enorme significato per il mondo della cannabis: come può un campione olimpionico consumare erba? Tale abitudine non nuoce alle prestazioni atletiche?
Come Phelps ha dimostrato, apparentemente no. È importante notare che Phelps non si esprime attivamente per la legalizzazione della cannabis, ma in verità, quanto Phelps fumi o abbia fumato non è poi così importante, ciò che importa è l'effetto che "l'incidente del bong" ha avuto nel campo dello sport a livello mondiale.

Molti atleti affermano che la marijuana aiuta ad alleviare il dolore, ad aumentare la concentrazione, a favorire il recupero fisico e la guarigione, inoltre riduce l'ansia e rende meno noiosi gli esercizi ripetitivi. Alcuni studi hanno dimostrato che la cannabis è associata ad un IMC (indice di massa corporea) più basso, che è essenziale per le attività degli atleti (tranne che per i lottatori di sumo). Un sonno ristoratore è fondamentale per la sana forma fisica dell'atleta durante il giorno, e per rigenerare il corpo durante la notte. Diversi studi associano la marijuana ad un buon riposo notturno, quindi la ganja può essere davvero benefica per gli sportivi. È anche stato dimostrato che il THC causa broncodilatazione, migliorando il flusso d'aria ai polmoni in un atleta consumatore di cannabis.
Le proprietà antidolorifiche della marijuana aiutano e migliorano le performance di molti atleti. Negli sport ad elevato contatto fisico, in cui è frequente l'abuso di oppiacei, la cannabis potrebbe potenzialmente essere usata in sostituzione degli oppiacei come alternativa più sicura. L'atleta di triathlon Cliff Drusinsky consuma cannabis per restare concentrato, ed utilizza sui muscoli anche olio di CBD che, secondo le sue affermazioni, favorisce il processo di recupero. In sostanza, la cannabis sembra offrire numerosi benefici per la salute e le performance degli atleti.

Gli studi citati dimostrano che la cannabis può avere effetti benefici sugli atleti e sull'esercizio fisico in generale. È bene tenere a mente che le varietà di marijuana si differenziano nella composizione chimica, costituita da centinaia di sostanze. Le genetiche Sativa producono un effetto più stimolante che può favorire una maggiore carica durante l'attività fisica, mentre le genetiche Indica possono essere utilizzate per rilassare i muscoli e per calmarsi. Anche il dosaggio della cannabis è molto importante; se ne consumate troppa potreste addormentarvi, il che sarebbe sconveniente durante un allenamento. Quindi, fate attenzione a dosare con attenzione il consumo d'erba prima di andare in palestra.

TRATTAMENTO MEDICO

Negli USA il consumo di cannabis per scopi atletici non rientra nei trattamenti medici, e viene ancora considerato un tabù nel mondo dello sport. Anche se le cose sembrano evolvere a favore della legalizzazione della cannabis, recentemente la DEA (agenzia federale antidroga statunitense) ha classificato l'olio di CBD come droga di "Livello 1", insieme all'eroina. Quindi, c'è ancora molta strada da fare.

È importante continuare a smontare gli stereotipi dello stoner, e vedere la cannabis per quello che è: un composto chimico con proprietà benefiche per l'essere umano. Concentriamoci nel favorire gli studi dei ricercatori sugli effetti della marijuana e sul suo uso nelle attività sportive e in altri campi. Nel frattempo, se non volete ottenere effetti collaterali dal consumo di marijuana mentre vi allenate, pompate quei muscoli!


Cibdol