Canapa Destinata a Fini Alimentari ed Industriali

Pubblicato:

CANAPA - LA PIANTA DAI MILLE USI

La canapa, o Cannabis sativa, è una pianta dioica a ciclo annuale coltivata da millenni dall'uomo. Ogni porzione vegetale di questa pianta può essere usata a nostro vantaggio, grazie alle sue infinite applicazioni pratiche ed industriali. Dai mangimi per la zootecnia ai materiali per dipingere, dagli alimenti ai tessuti, dalla plastica ai farmaci, la canapa può essere coltivata e processata in diversi modi per ottenere i risultati desiderati.

La canapa è una pianta versatile e resistente che gode di una lunga e ricca storia. Fino al suo divieto, la coltura della canapa veniva imposta ai contadini statunitensi ed era una delle materie prime più usate per pagare le imposte statali. Nei millenni, la canapa ha instaurato un rapporto intimo e molto stretto con gli esseri umani. Etimologicamente, la parola araba qannab, Cannabis, è la radice di canvas (tele) e canapa (hemp), oltre ad essere presente in molti altri nomi, come ad esempio Hemphill.

Fate però attenzione a non confondervi. Storicamente, marijuana, canapa e Cannabis erano tre diversi nomi usati per indicare la stessa pianta. Il nome marijuana fu coniato dai messicani e, successivamente, diffuso dalla grande catena di quotidiani Hearst, con l'intento di confondere e sviare l'opinione pubblica per gli scopi più nefasti. Tra questi, imporre un sostegno morale ad un pubblico inconsapevole, con l'obiettivo di proibire una delle piante più utili del nostro pianeta, la canapa.

LA VERSATILITÀ DELLA CANAPA

Sono le tecniche colturali a determinare il prodotto finale. Quando vengono coltivate molto vicine, le piante di canapa tendono a crescere verticalmente senza sviluppare lunghe ramificazioni laterali, il che favorisce lo sviluppo di steli lunghi e ricchi di fibra. Coltivate ad una distanza maggiore, invece, le piante sviluppano più ramificazioni laterali, riducendo le altezze e sviluppando grandi quantità di semi.

Le motivazioni per cui la canapa iniziò ad essere associata ad una pericolosa droga furono solo un'isterica cortina di fumo usata dai proibizionisti per diversi decenni, che, sfortunatamente, si diffuse in tutta la cultura occidentale.

Il THC e gli altri cannabinoidi svolgono un ruolo fondamentale nella crescita di piante di Cannabis sane e forti. Le resine che contengono questi composti svolgono importanti funzioni anti-batteriche, anti-fungine ed anti-essiccanti.

Quando sentite dire "coltivazione di Cannabis a fini industriali", quasi sempre si intende canapa destinata alla produzione di fibre o semi, che non ha nulla a che vedere con i fini ricreativi o terapeutici. Le piante di Cannabis subiscono alcuni cambiamenti ormonali quando vengono impollinate, frenando la loro produzione di resina psicoattiva ed avviando determinati processi biologici per la produzione di semi. Inoltre, alcune varietà di canapa sono monoiche o auto-impollinanti (ermafroditi).

Buona parte del valore industriale della pianta di Cannabis risiede nei suoi semi. I semi possono arrivare a coprire l'80% del peso finale della Cannabis usata in campo industriale. Questi vengono pressati per estrarre olio, usati come base per vernici e lacche organiche e, soprattutto, come alimento completo ed equilibrato per gli esseri umani.

Se da una parte i suoi usi industriali sembrano infiniti, dall'altra la qualità delle infiorescenze destinate ai processi industriali verrebbe disprezzata e derisa anche nei Cannabis Cup meno esigenti. Tuttavia, una varietà di Cannabis sativa premiata in un Cannabis Cup per le sue alte concentrazioni di THC, se venisse coltivata in un contesto agricolo con fini industriali, potrebbe perdere qualsiasi proprietà psicoattiva.

Se un giorno, invece, riuscissimo a coltivare alcuni semi di canapa dell'epoca di George Washington, con le tecniche colturali più moderne per ottenere solo piante "sinsemilla" (ovvero rimuovendo le piante maschili per evitare l'impollinazione di quelle femminili), allora riusciremmo sicuramente ad ottenere un prodotto finale adeguato anche all'uso ricreativo o terapeutico (raggiungendo la qualità di alcune delle migliori cime di Cannabis vendute oggi nei dispensari americani).

LA RINASCITA DELLA CANAPA

La Cannabis, come la canapa, sta attraversando un periodo di rinascita in questi ultimi decenni. Grazie a internet, tutti quanti possono scoprire i benefici della Cannabis ed i suoi infiniti usi. È una pianta che offre diverse applicazioni pratiche, come le bonifiche ambientali di deserti e terreni contaminati, **fibre per realizzare tessuti ed indumenti e, ancora più importante, prodotti alimentari ed oli con proprietà terapeutiche.

I semi di canapa sono ricchi di vitamine e proteine ed offrono un'eccezionale versatilità culinaria. Contengono acido gamma-linolenico (GLA) ed acidi grassi omega 3 & 6, in proporzioni 3:1 e subito assimilabili dall'organismo. I semi di canapa sono considerati un importante integratore per qualsiasi dieta sana.

Con radici a fittone dai 15 ai 30cm ed una crescita estremamente vigorosa, la canapa agisce come un eccezionale ammendante per suoli, ombreggiando ed ostacolando la crescita di altre erbe infestanti e migliorando la qualità dei terreni più poveri.

Le risorse prodotte dalla canapa (biomassa, ossigeno, fibra) sono quattro volte superiori a quelle di un acro di alberi, richiedendo una quantità di anidride carbonica quattro volte superiore.

Da una sola coltura di canapa si possono ottenere semi, fibre, oli, truciolato per diversi usi ed eccellenti mangimi per bestiame.

La versatilità della pianta di Cannabis reclama la sua reputazione di risorsa benefica per l'essere umano.

L'ECCEZIONALE QUALITÀ DEGLI OLI DI CBD DELLA CIBDOL

La Cibdol presenta una vasta gamma di prodotti con canapa biologica privi di qualsiasi metallo pesante, fungicidi, pesticidi e fertilizzanti sintetici, rispettando i più rigidi standard di coltivazione Bio imposti dall'UE.

L'olio di CBD della Cibdol offre proprietà terapeutiche ed è 100% legale. Viene prodotto dalle migliori coltivazioni di canapa europee, non è psicoattivo ed offre importanti benefici per la salute umana. Secondo le più recenti ricerche scientifiche e cliniche, l'olio di CBD continua ad ottenere importanti riconoscimenti per le sue proprietà terapeutiche, potenzialmente efficaci contro artrite, diabete, alcolismo, SM, dolore cronico e DSPT. L'olio di CBD sta dimostrando di avere qualità neuroprotettive ed antibiotiche per via topica.

I molteplici usi della canapa sono ormai innegabili.


Cibdol