Differenza Tra Cannabis Maschio e Femmina

Pubblicato:

LA SESSUALITÀ DELLE PIANTE

Le piante sviluppano un sesso, molto più complesso di quanto molti di voi potrebbero pensare. La nostra società non sembra ancora interessata ad analizzare più nello specifico la sessualità delle piante, ma sono sicuro che con il tempo sempre più persone si interesseranno ai processi di riproduzione delle specie vegetali. Le piante possono essere di sesso maschile, femminile o ermafrodita. In alcuni casi si possono riprodurre anche in modo asessuato, ovvero sotto forma di cloni, il che significa che il loro sesso dipenderà esclusivamente da quello della madre da cui sono stati prelevati.

La Cannabis sativa può sviluppare organi maschili o femminili. Tuttavia, alcuni esemplari possono diventare ermafroditi, sviluppando entrambi i sessi sulla stessa pianta. Le piante femmina producono fiori femminili e le piante maschio fiori maschili. Nel caso delle ermafrodite, si possono trovare sia fiori maschili che femminili sullo stesso esemplare.

I fiori maschili contengono il polline, ovvero le cellule riproduttive maschili. I fiori femminili, invece, contengono gli ovuli, le cellule riproduttive femminili. Quando le piante femmina vengono impollinate, gli ovuli si sviluppano dando origine al seme.


PERCHÉ DIFFERENZIARE LA CANNABIS MASCHIO DA QUELLA FEMMINA

I fiori vengono prodotti sia dalle piante di Cannabis maschio che da quelle femmina. Tuttavia, si tratta di due fiori completamente diversi. Quello femminile è quello comunemente usato dall'essere umano. Nonostante ciò, nessuno vi proibisce di far uso anche dei fiori maschili, ma il loro contenuto di cannabinoidi è talmente basso da provocare effetti psicoattivi quasi impercettibili.

Quando le piante maschio riescono ad impollinare le piante femmina, dai fiori di queste ultime vengono prodotti un gran numero di semi. Quando una pianta destina le proprie energie alla produzione di semi, i livelli di cannabinoidi diminuiscono notevolmente, tra cui il THC. Quando vengono esposti al calore di una canna, i semi tendono a scoppiettare emettendo un suono caratteristico e a provocare lievi mal di testa, almeno a detta di qualche stoner. Normalmente, i fiori di Cannabis femminili contenenti semi sono frutto degli errori di coltivatori distratti o principianti e risultano poco gradevoli da fumare.


COME DISTINGUERE UNA PIANTA DI CANNABIS MASCHIO DA UNA FEMMINA

Le piante maschio tendono a sviluppare ramificazioni più spesse, ma sono meno folte rispetto a quelle femmina. Riconoscere il sesso di una pianta di Cannabis attenendosi solo a questo aspetto può essere molto difficile, per cui è meglio lasciarlo ai più esperti.

Il modo più pratico per determinare il sesso di una pianta è osservando i suoi prefiori. I prefiori sono più facili da incontrare nei punti da cui si sviluppano le ramificazioni, ovvero negli internodi di tutti gli steli. I prefiori maschili hanno una forma arrotondata, mentre quelli femminili sono più ovali ed appuntiti, da cui fuoriescono peletti di color biancastro. Questi peletti, ovviamente, sono i pistilli. Il miglior metodo per definire se una pianta è di sesso femminile è aspettare che fuoriescano questi pistilli.

Tutte le piante di Cannabis attraversano due fasi importanti del loro ciclo di vita: quello vegetale e quello di fioritura.

Durante la fase vegetativa, la pianta tende a crescere molto velocemente, mentre i suoi organi crescono più lentamente. Dopo circa 6 settimane di fase vegetativa, le piante possono sviluppare i primi prefiori, mostrando il loro sesso.

Durante la fase di fioritura, invece, le piante dedicano i loro sforzi alla creazione degli organi sessuali: i fiori. Se non siete riusciti a determinare il sesso nella fase vegetativa, nelle prime 3 settimane di fioritura le piante dovrebbero mostrare il loro sesso.

Le piante maschio devono essere allontanate da quelle femmina, in modo da evitare l'impollinazione. Dal punto di vista pratico, una pianta ermafrodita dovrebbe essere considerata un maschio, in quanto capace di impollinare le piante femmina.


Cibdol