Capire I Recettori Dei Cannabinoidi: Cosa Sono?

Pubblicato:

La pianta di canapa è una creatura complessa, che contiene centinaia di composti diversi con effetti differenti sul corpo. Di tutti i composti che si trovano all'interno della canapa, i cannabinoidi stanno causando il più grande scalpore all'interno della comunità scientifica. Molti ora credono che se usati come integratori, i cannabinoidi come il CBD possano aiutare le persone ad affrontare ogni tipo di problema. Tuttavia, il modo in cui interagiscono con il corpo può essere un po' misterioso, così abbiamo pensato di dare uno sguardo più approfondito ai recettori responsabili di tutti gli effetti - i recettori dei cannabinoidi.

OGNI TIPO DI PROBLEMA

COSA SONO I RECETTORI DEI CANNABINOIDI?

I recettori dei cannabinoidi sono i "punti di azione" del sistema endocannabinoide - il meccanismo all'interno del corpo che interagisce con i cannabinoidi. Abbiamo questi recettori perché il corpo produce la propria versione naturale di cannabinoidi, ed essi vengono utilizzati per attivare alcuni effetti. Cannabis e canapa sono le uniche fonti naturali esterne note di cannabinoidi, e attivano questo sistema dentro di noi. I cannabinoidi si legano a questi recettori, che a loro volta attivano il sistema endocannabinoide. Questi recettori si trovano in tutto il corpo - praticamente ovunque arrivi il sistema nervoso centrale, compreso il cervello.

TIPI DI RECETTORI DEI CANNABINOIDI

Ci sono due tipi principali di recettori dei cannabinoidi, CB1 e CB2. I recettori CB1 sono stati scoperti nel 1990, mentre i recettori CB2 sono stati scoperti poco dopo, nel 1993.

RECETTORI DEI CANNABINOIDI

I recettori CB1 sono presenti principalmente nel cervello, ma anche nel sistema nervoso centrale e i relativi organi. Qui è dove il THC contenuto nella cannabis si lega ai recettori, provocando effetti psicoattivi. Il CBD invece non lo fa, è per questo che non è psicoattivo. Si pensa che questi recettori possano influenzare la memoria, l'umore, il sonno, l'appetito, e la percezione del dolore. Pertanto, essi sono implicati nel trattamento di condizioni come dolore cronico e depressione.

DOLORE CRONICO


DEPRESSIONE

I recettori CB2 si trovano in tutto il resto del corpo, inclusi nel sistema immunitario, il sistema gastrointestinale, e i relativi organi. Essi appaiono anche nel cervello, ma non tanto densamente come la loro controparte CB1. La principale funzione dei recettori CB2 sembra essere quella di aiutare a controllare l'infiammazione. Quando la naturale risposta endocannabinoide è completata dai cannabinoidi esterni, può ridurre notevolmente la gravità dell'infiammazione, nota per essere alla base di molte condizioni.

gravità dell'infiammazione

ALTRI RECETTORI DEI CANNABINOIDI?

La ricerca sul sistema endocannabinoide è ancora relativamente nuova, e c'è molto altro da scoprire. Ci potrebbero anche essere altri tipi di recettori che ancora non conosciamo. Ricerche effettuate dal 2012 hanno scoperto che i cannabinoidi sembrano interagire con alcune zone del corpo in cui i recettori CB1 e CB2 non sono presenti, suggerendo l'intervento di un altro recettore. C'è ancora tanto da imparare. Una cosa è certa, il sistema endocannabinoide e i recettori dei cannabinoidi in esso contenuti hanno un ruolo importante nella nostra vita. Comprenderli a fondo ci aiuterà a migliorare la nostra consapevolezza riguardo le funzioni del nostro corpo, e ad aprire nuove strade per l'esplorazione scientifica. Il futuro è luminoso!


Cibdol