Il CBD e l'Effetto Entourage

Pubblicato:

Se assunto da solo, un qualsiasi composto attivo contenuto nelle piante di canapa può avere un determinato insieme di effetti. Invece, se assunti simultaneamente, ogni singolo composto agirà come parte integrante di un sistema più grande e complesso, in cui i suoi effetti bilanceranno quelli dell'altro. Separatamente, sono potenti, ma insieme possono offrire potenzialità che vanno ben oltre le loro singole proprietà. L'espressione 2+2=5 esprime alla perfezione questo concetto. Questo complesso sistema è conosciuto come effetto entourage.

CANNABINOIDI E TERPENI: UNA COMPLESSA INTERAZIONE

Per poterli analizzare, i cannabinoidi vengono isolati ed impiegati separatamente, in modo da determinare i loro singoli effetti. Pur essendo un approccio fondamentale per poter progredire negli studi scientifici, molte volte si perdono le vere proprietà del cannabinoide in sé, ignorando quali potrebbero essere i suoi reali effetti se fosse affiancato dagli altri composti della canapa. Tuttavia, alcune ricerche stanno esaminando le possibili e complesse interazioni tra i cannabinoidi, così come le loro interazioni con gli altri composti contenuti nella canapa.

Una di queste ricerche ha analizzato come i terpeni della canapa possono influire direttamente sulle risposte dell'organismo alla somministrazione di CBD e THC. Secondo questo studio, alcuni terpeni sono in grado di bloccare i recettori dei cannabinoidi in determinate zone del nostro corpo, migliorando però l'attività di altri. Un'alterazione degli effetti complessivi. Infatti, in assenza di terpeni, gli effetti sarebbero molto diversi. Inoltre, si sottolinea l'importanza di usare tutto lo spettro dei composti contenuti nella canapa, invece di somministrarli separatamente. Come nota a margine: L'Olio di CBD della Cibdol contiene tutto lo spettro dei composti della pianta di canapa, con contenuto di terpeni migliorato.

RESEARCH

LE PROPRIETÀ DEL CBD

Un altro esempio è emerso nel documentario britannico "Dovrei Fumare Droga?". Pur trattando la Cannabis in un contesto più generale, evidenzia come le proprietà del CBD e degli altri cannabinoidi possano variare notevolmente a seconda di come vengono assunti, simultaneamente o separatamente. In questo documentario, viene somministrato ad un volontario THC puro, nella sua forma isolata, ed il giorno successivo una combinazione di THC e CBD. Dopo aver analizzato e confrontato i risultati, è emerso che il THC nella sua forma isolata aveva provocato un'esperienza profondamente negativa sul volontario, mentre se somministrato con CBD gli effetti erano risultati molto più gestibili. Si tratta di un argomento studiato da fonti scientifiche attendibili. È per questo motivo che molte persone continuano ad usare tutta la pianta, invece dei singoli composti isolati in laboratorio e poi venduti nei Paesi dove la marijuana terapeutica è stata legalizzata. Anche le case farmaceutiche di prodotti a base di Cannabis ne sono venute al corrente e, oggi, farmaci come il Sativex contengono tutti i composti della Cannabis e non la loro forma isolata da assumere separatamente.

MORE SCIENTIFIC LEVEL

OSSERVAZIONI FINALI

Anche se sono necessarie altrettante ricerche prima di poter comprendere tutti gli aspetti dell'effetto entourage (la canapa contiene più di un centinaio di diversi cannabinoidi e terpeni), si sta comunque registrando un positivo consenso generale. Perciò, se foste interessati al CBD, assicuratevi di usare sempre l'intero spettro dei composti della canapa. In questo modo darete la possibilità ad ogni singolo cannabinoide di agire in piena sinergia con gli altri principi attivi. L'olio della Cibdol è un prodotto che rispetta questi concetti, contenendo tutti i composti attivi della canapa.



Cibdol