Il CBD Puo' Migliorare la qualita' del sonno?

Pubblicato:

Dato che il CBD è in grado di interagire con i recettori di tutto il corpo, produce una vasta gamma di effetti che la scienza ha solo ora iniziato a scoprire. Un suo potenziale effetto è quello di migliore la qualità del sonno, così diamo un'occhiata ad alcune delle ricerche che sono state svolte.

IN CHE MODO IL CBD INFLUENZA IL SONNO?

Dal momento che la maggior parte della ricerca sul CBD e il sonno è preclinica, è difficile individuare esattamente che cosa sta succedendo senza ricerche più approfondite. Ci sono alcune ipotesi sui modi in cui il CBD potrebbe influenzare il sonno:

In primo luogo, il CBD può migliorare la qualità del sonno intesa come effetto collaterale di un altro problema presente. Ad esempio, la ricerca ha dimostrato che i cannabinoidi sono in grado di ridurre il dolore e migliorare il sonno. I disturbi del sonno sono un sintomo comune in coloro che soffrono di dolore cronico, quindi in questo caso se il dolore diventa più gestibile, il sonno migliora di conseguenza.

LINK

Ci sono anche prove che suggeriscono che il CBD può influenzare direttamente il ciclo del sonno, impedendo la soppressione del sonno REM indotta dall'ansia. Se questo dovesse essere il caso, il CBD potrebbe contribuire a promuovere il naturale ciclo del sonno, e prevenire la sua deviazione in coloro che soffrono di ansia o disturbi del sonno legati allo stress. Ciò è supportato da ulteriori ricerche che hanno scoperto che il CBD ha contribuito a mantenere la stabilità del sonno non-REM.

LINK

ULTERIORE RICERCA SONNO NON REM

COSA SIGNIFICA TUTTO QUESTO

Questi risultati sono emozionanti e fanno riflettere. Emozionanti perché dimostrano che il CBD potrebbe avere un potenziale per offrire alle persone un sonno adeguato. Fanno riflettere, perché questa è solo la ricerca iniziale, con molto altro ancora da esplorare per stabilire definitivamente se il CBD influenza davvero il sonno e in che modo. Pertanto, il CBD non è attualmente considerato un coadiuvante del sonno, e viene utilizzato solo come integratore alimentare. Tuttavia, come per la maggior parte delle ricerche basate sul CBD, le cose sono molto promettenti. Il tempo ci dirà se il CBD ha veramente quello che ci vuole.


Cibdol