Differenze tra Canapa e Marijuana

Pubblicato:


Il CBD usato per elaborare i prodotti Cibdol proviene da piantagioni di canapa. Eppure, comprendere le differenze tra questa pianta e la Cannabis (Marijuana) può essere fonte di confusione. Si tratta di una sottile linea di demarcazione tra due termini. I problemi nascono dal fatto che si tratta di due specie vegetali così strettamente correlate che la natura illegale della Cannabis limita la conoscenza della canapa. Tuttavia, esistono differenze reali e sostanziali tra queste due piante, indipendentemente dalla loro somiglianza genetica.

La prima grande differenza tra canapa e Cannabis è proprio la genetica. Pur essendo simili, le piante di canapa provengono da varietà di Cannabis sativa appositamente ibridate per scopi industriali e agricoli. Alcuni sostengono che la canapa sia una delle colture più antiche della civiltà umana, sfruttata per secoli per realizzare tessuti, materiali da costruzione, alimenti, fibra per corde, cellulosa per carta e per molte altre finalità. Nel corso degli anni, l'ibridazione selettiva ha trasformato questa pianta, rendendola molto diversa da quella appartenente alla famiglia "Cannabis". Quest'ultima, invece, viene solitamente coltivata con fini ricreativi e, più recentemente, per scopi terapeutici.

Questa introduzione ci porta alla nostra successiva e grande differenza tra canapa e Cannabis. Dato che la canapa è stata selezionata ed ibridata per secoli con finalità industriali, il THC contenuto al suo interno è diminuito al punto tale da trovarne solo irrilevanti tracce. Ciò permette alla canapa di essere coltivata legalmente in quasi tutti i Paesi, anche laddove il THC rimane illegale. La quantità di THC contenuta nella canapa, infatti, è così trascurabile (normalmente, non supera lo 0,02%) da non provocare alcun effetto psicoattivo. La Cannabis, invece, viene specificamente coltivata per le sue alte concentrazioni di THC, il composto psicoattivo illegale in molti Paesi.

CONSTRUCTION

Passiamo ora alla natura giuridica che porta nuovamente a differenziare queste due piante, da un punto di vista tecnico. Nella maggior parte dei Paesi (almeno per quanto riguarda l'Unione Europea), la canapa è considerata legale e può essere coltivata liberamente, senza l'obbligo di particolari licenze. Di conseguenza, anche tutti i prodotti a base di canapa sono considerati legali. La Cannabis, invece, non gode di tale libertà ed è limitata esclusivamente a colture autorizzate destinate alla ricerca.

Sia la canapa che la Cannabis contengono CBD, ma la prima tende ad averne concentrazioni maggiori. Nel corso degli anni, la Cannabis è stata sottoposta a diversi processi d'ibridazione per aumentare al massimo le percentuali di THC, senza quasi tenere conto del contenuto in CBD. Ciò ha portato a varietà di Cannabis dall'elevata potenza e dalle basse concentrazioni di CBD. Questa tendenza, però, sta cambiando. Con l'ascesa della marijuana terapeutica, i breeder di tutto il mondo stanno cercando di ristabilire gli equilibri tra questi due cannabinoidi, ma siamo appena all'inizio. Dall'altra parte, invece, troviamo la pianta di canapa, ancora fedele alle sue origini e con un elevato contenuto di CBD.

NUTRITION

A causa dei processi di selezione e di ibridazione, troviamo un'ulteriore differenza tra canapa e Cannabis: la loro crescita. Mentre il comportamento di sviluppo della Cannabis è rimasto, in gran parte, invariato, la canapa è stata selezionata ed ibridata con l'obiettivo di ottenere piante più alte e slanciate, limitando la crescita di foglie. Questo è dovuto al fatto che il fusto delle piante di canapa è la parte vegetale più ricercata come materia prima, apprezzata per le sue fibre e per i suoi infiniti usi. Ultimamente, stiamo assistendo anche ad un aumento della richiesta di semi di canapa, una fonte di alimento molto sana.

Infine, anche le modalità d'analisi della canapa e della Cannabis sono diverse. La ricerca scientifica che studia la Cannabis è ancora molto limitata e, quasi sempre, ruota intorno allo studio del THC e dei suoi effetti su mente e corpo. In questi ultimi anni, tuttavia, si stanno portando avanti nuove ricerche per esaminare il contenuto di CBD della Cannabis e la sua interazione con il THC. La Canapa, invece, viene analizzata per diversi scopi. Si tratta infatti di un'eccellente fonte di CBD, importante in campo medico. Inoltre, continua ad attirare l'attenzione di diversi settori per le sue numerose proprietà, come ad esempio materiali da costruzione, alimentazione, sostenibilità e per bonificare terreni contaminati da metalli pesanti.

HEAVY METALS

Come potete vedere, ci sono alcune sostanziali differenze tra queste due piante. Per quanto possano essere strettamente correlate, non si tratta della stessa cosa. L'olio CBD della Cibdol è realizzato con sola canapa, per cui non può contenere alcun agente contaminante. La canapa è il futuro.


Cibdol